Indietro
lunedì 6 febbraio 2023
menu
UEFA Nations League

Nazionale di San Marino a Malta, Nanni: "Dobbiamo essere più incisivi"

In foto: (©FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 11 giu 2022 19:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ultima fatica di giugno, per la Nazionale di San Marino, che dopo l’ottima prova fornita in amichevole contro l’Islanda a Serravalle (0-1) torna ad affacciarsi sul girone D2 di UEFA Nations League.

Con due partite disputate da tutte e tre le partecipanti, la classifica vedere l’Estonia a punteggio pieno davanti a Malta. I Titani, in questo viatico di fine primavera, hanno fatto registrare ottime prestazioni e sono restati in partita fino alla fine. Quel che è mancato, più per sfortuna che per altro, è stato il gol. E chi meglio di Nicola Nanni può esprimersi in merito? Secondo l’attaccante tesserato con la Lucchese, “in ognuna delle partite disputate in queste due settimane abbiamo creato i presupposti per segnare in almeno un paio di occasioni. Tra l’altro – prosegue – sono maturate tutte in modalità diverse e se non siamo riusciti a gonfiare il sacco è stato più per sfortuna che per demeriti”.

La mente va al salvataggio sulla linea di Paskotsi in Estonia, ma anche al mancino di Grandoni – fuori di un soffio – per il potenziale 1-1 con l’Islanda. L’episodio del VAR nella gara di domenica scorsa con Malta? “Dobbiamo essere bravi a restare in partita, in particolare dal punto di vista mentale, dall’inizio alla fine. L’episodio del rigore concesso, poi negato, ha come spento un interruttore; se saremo in grado di restare concentrati fino al triplice fischio, partite del genere potrebbero terminare con altro esito. Dobbiamo migliorare nell’incisività sotto porta, quando ci si presenta l’opportunità – sentenzia Nanni –. Malta è una squadra tosta e compatta, che fa un buon possesso palla. Dovremo essere bravi a portare un pressing efficace per metterli in difficoltà; di contro, se dovessimo essere anche minimamente scollati in pressione, loro sanno far male. Come di fatto è successo domenica scorsa nei rari casi in cui Malta è stata pericolosa”.

Condivide un gran parte il pensiero del suo attaccante, Fabrizio Costantini: “Nella partita di andata abbiamo fornito una grande prestazione fino all’episodio dell’on-field review del VAR. Dopodiché ci siamo disuniti ed è successo quel che è successo – ammette il Commissario Tecnico -. Domani faremo la nostra partita, consapevoli di trovarci di fronte una buona squadra, allenata bene. Sarà determinante il tema delle energie a disposizione: ci apprestiamo ad affrontare il quarto impegno in undici giorni, il che porta a fisiologiche valutazioni e rotazioni certe rispetto al precedente di sette giorni fa. Tutto sommato siamo comunque in una buona condizione e la partita con l’Islanda lo ha certificato. Stiamo attraversando un processo di cambiamento in termini di mentalità che i ragazzi stanno assimilando bene. Dovremo essere bravi anche noi dello staff a favorire questo mutato approccio nel più breve tempo possibile”.

La quarta giornata del gruppo D2 di UEFA Nations League, tra Malta e San Marino, si disputerà domani sera al National Stadium di Ta’Qali: calcio d’inizio alle 20:45. Quaterna arbitrale e VAR tutta olandese: Higler sarà coadiuvato da Zeinstra e Diks, con quarto ufficiale Van der Eijk. Allo schermo Manschot e Londhout.

Questi i 23 giocatori convocati dal Commissario Tecnico Fabrizio Costantini:

FSGC | Ufficio Stampa