Indietro
martedì 28 giugno 2022
menu
Tante le scuole coinvolte

Il mondo del Trampolino Elastico olimpico si incontra a Rimini

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 23 mag 2022 15:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Iniziano domani gli allenamenti in vista delle competizioni internazionali più importanti per il mondo del trampolino elastico che si ritrova a Rimini per dieci giorni di grande sport.

Dal 26 maggio la Fiera di Rimini sarà infatti il palco di eventi sportivi internazionali che coinvolgeranno più di 1.200 atleti, allenatori e giudici di Trampolino elastico, double-mini trampoline e Tumbling provenienti da 35 nazioni diverse.

Dal 26 al 28 maggio si svolgerà la 4a edizione della tappa italiana di Coppa del Mondo “Aere World Cup” con annessa la gara giovanile “Aere Cup”. La settimana successiva (1/5 giugno), per la prima volta nella storia del Trampolino, si svolgerà un Campionato Europeo subito dopo una Coppa del Mondo.

Sono eventi di grandissimo prestigio per la città di Rimini, organizzati dalla Federazione Ginnastica Italia e dal Comitato organizzatore locale (LOC) che porteranno a Rimini campioni del mondo e olimpionici come Bryony Page (Gran Bretagna) e Dylan Schmidt (Nuova Zelanda), entrambi medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Rappresentanti da ogni continente con atleti provenienti anche dal Giappone, dalla Svezia, dall’Azerbaijan, dagli Stati Uniti e tanti altri che si batteranno per conquistare una medaglia nelle competizioni di Trampolino elastico individuale e sincronizzato, double-mini trampoline e Tumbling.

Per l’atteso evento, il Comitato organizzatore locale ha coinvolto sin dall’inverno diverse scuole riminesi nella gestione dell’evento e nella creazione di un’esposizione artistica lunga 40 metri che sarà visibile durante tutto il periodo delle competizioni. L’obiettivo era quello di coinvolgere giovani studenti delle scuole superiori in una manifestazione di calibro internazionale e far conoscere loro una disciplina estremamente spettacolare.

I ragazzi del Liceo scientifico “A. Serpieri” (RN) hanno avuto la possibilità di fare esperienze pratiche del Trampolino nella palestra della società Polisportiva Celle di Rimini, al fine di avvicinarsi concretamente a questo sport e alle sue dinamiche. Hanno successivamente effettuato delle ricerche su tutti i paesi partecipanti alle gare, con particolare approfondimento sulla storia del Trampolino e degli atleti di maggiore spicco in quel territorio. I lavori sono stati poi tradotti in lingua inglese dagli alunni del Centro scolastico “La Traccia” di Bergamo e dell’I.T.T. “M. Polo” di Rimini. L’allestimento grafico ed espositivo è stata seguita dalle classi con indirizzo grafico del Liceo “Einaudi-Molari” di Rimini. Durante i giorni di gara saranno inoltre presenti studenti dell’ITTS “Bellucci-Da Vinci” per riprendere gli atleti e le loro performance e creare video con gli highlights della giornata che verranno proiettati sui maxischermi dell’arena.

Di fondamentale importanza è stata la disponibilità e la collaborazione attiva dei dirigenti scolastici e del corpo docenti di ogni istituto coinvolto nella realizzazione di ogni attività.

Il Trampolino Elastico
Il trampolino elastico è una delle discipline olimpiche della “ginnastica”, riconosciuta dal C.I.O. nel 1998; esalta, più di ogni altra, la componente acrobatica. Grazie al telo elastico – unico “attrezzo” previsto – l’atleta ha la possibilità di eseguire dei salti con una fase di volo molto ampia, sia temporalmente che spazialmente. Con la conseguente opportunità di sviluppare rotazioni multiple e combinate rispetto ai vari assi corporei.
Lo Sport del Trampolino Elastico per lo spettatore, risulta essere oltremodo piacevole, in quanto i “Ginnasti” o “Ginnaste” nelle loro evoluzioni, dimostrano eleganza ed una raffinatezza di movimento, che ispira un senso di leggerezza e di dinamicità, che infonde euforia e serenità, soprattutto nel praticante. Il trampolino elastico debutta ai Giochi Olimpici a Sydney 2000 come terza disciplina della ginnastica e da allora non esce più dal programma.

Altre notizie
di Icaro Sport
FOTO
di Icaro Sport
FOTO