Indietro
mercoledì 25 maggio 2022
menu
Play Off Serie D

Fast Coffee Tigers d'autorità in gara2 a Podenzano. Sabato la "bella"

In foto: F. Guiducci (Foto @Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
gio 12 mag 2022 15:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Basket Podenzano-Fast Coffee Villanova Basket Tigers 63-82 (16-13; 35-38; 47-62)

IL TABELLINO
Podenzano: P. Pirolo 6, Fermi 10, Fellegara 4, M. Rigoni 6, Petrov 6, F. Rigoni 2, Fumi 6, Devic 8, M. Pirolo, Coppeta 15. All. Locardi.

Villanova Basket Tigers: Benzi 8, Zannoni 17, Frigoli 20, A. Buo 4, Foiera 19, Tomasi 7, Parri, T. Guiducci, Caverzan, F. Guiducci 7, Gnoli. All. Evangelisti.

Arbitri: Quaranta e Di Martino.

CRONACA E COMMENTO
Era una gara da dentro-fuori, senza alternative. E le Tigri di Villa l’hanno “azzannata” con autorevolezza, da squadra vera. Nella bolgia di Podenzano, palazzetto stracolmo e tifosi “caldissimi” a 280 km da Villa Verucchio, capitan Zannoni & Co. hanno sfoderato una gara intensa e intelligente, tenendo a distanza i padroni di casa e allungando in maniera decisiva nel terzo quarto, distribuendo punti tra vari giocatori, con la prova maiuscola di Charlie Foiera, autore di 19 punti, rimbalzi e saggezza tattica.

Fast Coffee Villanova Tigers arriva a Gara2 playoff 2021-22 con l’amarezza di quel -1 (64-65) rimediato alla Tigers Arena, e scende in campo con Frigoli, Buo, F.Guiducci, Zannoni e Tomasi. Il primo canestro è del più giovane in campo, F. Guiducci classe 2005. Frigoli firma l’1-8 ma contropiede e triple regalano a Podenzano il vantaggio alla prima sirena: 16-13.

I Tigers non si scompongono e con Tomasi e Foiera riportano in parità la contesa. I liberi di Zannoni valgono il massimo vantaggio (22-29 a 4”45), suggellato dai primi 2 punti di Benzi. Caverzan e T. Guiducci dalla panchina portano intensità difensiva, con coach evangelisti che mette sul parquet diverse difese. Si va al riposo lungo 35-38.
La parità dall’arco 38-38 è l’ultima dell’incontro. Tomasi, Frigoli e Zannoni firmano l’allungo 40-49, un durissimo antisportivo di Coppeta su Frigoli consente un ulteriore passo in avanti. Zannoni e le comete di Benzi e Foiera portano a +15 il vantaggio ospite (47-62).

Podenzano ha il merito di crederci e di lottare su ogni pallone ma non è lucida, i Tigers sì. La tripla di tabella di Benzi è un segno, il canestro a una mano di F. Guiducci da applausi, come l’arresto e tiro di un indomabile Buo. Frigoli gioca col cronometro, Zannoni è preciso dalla lunetta, c’è spazio anche per i giovani Gnoli e Parri. I tifosi piacentini, che han incitato per tutti i 40’, devono riporre le trombe, il tabellone segna 63-82. Sabato 14 maggio, Gara3 alle 21 alla Tigers Arena di Villa Verucchio.

IL DOPOGARA
“Dobbiamo tirare fuori tutto ciò che abbiamo dentro – è il commento pre-partita del coach delle Tigri, Cristian Evangelisti –. La solidità mentale farà la differenza. I Tigers devono dimostrare sul campo di essere più forti e guadagnare Gara3 in casa. Per arrivare a questo risultato, occorre limare le discontinuità che hanno caratterizzato la partita di andata. Dovremo essere più sicuri di noi stessi, in entrambe le metà campo, e giocare la nostra pallacanestro”.

“Devo applaudire i miei ragazzi – continua coach Cristian Evangelisti –. Il piano partita è stato eseguito perfettamente, togliendo a Podenzano diversi punti di riferimento. La squadra ha giocato… di squadra, e tutti hanno portato il loro apporto fondamentale, a cominciare dai giocatori in panchina: con il loro incitamento continuo, sembravano in campo! Ma ora la testa va subito a Gara3, non c’è tempo di pensare ad altro. Non abbiamo ancora fatto nulla, e la partita di sabato sarà durissima. Occorre proseguire sull’onda dell’entusiasmo e mantenere la massima concentrazione”.

Oggi la squadra osserverà un giorno di riposo, domani svolgerà allenamento per aggiustare ancora qualche ingranaggio non perfettamente a posto. “Gara3 sarà difficilissima ma abbiamo dimostrato di avere tutte le carte regola per passare il turno. Occorre umiltà e scendere in campo con entusiasmo e carica agonistica. Sabato vorremmo una Tigers Arena stracolma: i ragazzi lo meritano per quello che han fatto e dopo la delusione di gara1. Villa Verucchio sabato sia il nostro sesto uomo”.