Indietro
sabato 28 maggio 2022
menu
Campionato Sammarinese

Virtus, colpo play-off! Domagnano e Murata al decimo posto

In foto: ©FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
sab 5 mar 2022 20:15 ~ ultimo agg. 6 mar 01:11
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Negli incroci ai due estremi della zona play-off, arrivano esiti importanti solo nella corsa al quarto posto. Termina infatti a reti inviolate Domagnano-Murata, mentre il San Giovanni spaventa il Tre Penne, ma cede alla capolista. Registrata la sconfitta della Juvenes-Dogana che lancia il Faetano verso ambiziosi traguardi, la partita che porta in dote una seria candidatura alla Top Four è quella risoltasi nettamente a favore della Virtus – capace di battere 3-0 la Libertas.

A Domagnano la sfida si sblocca dopo appena tre minuti di gioco, grazie al gol di Nicola Gori. La solida fase difensiva del club di Acquaviva si conferma proverbiale, specie dopo aver imparato la lezione che è costata la sconfitta col San Giovanni di pochi giorni fa. La Libertas, nonostante i rientri di Olcese e Aruci – subentrato al 67’ – non buca Passaniti e nel finale Angeli piazza la doppietta che certifica il successo. Tra le due marcature, l’espulsione di Armando Aruci: appena rientrato dalla squalifica, il capitano granata è stato in campo appena 18 minuti prima di guadagnare anzitempo gli spogliatoi. Contestualmente, per proteste, è stato allontanato anche Gabriele Cardini – allenatore della Libertas.

Il club di Borgo Maggiore scivola così al settimo posto, superato da un grande Faetano. Gli uomini di Girolomoni vincono la terza partita delle ultime quattro, battendo di misura una Juvenes-Dogana quasi fuori da logiche play-off. La quota del turno preliminare è otto punti più su ed è rappresentata dal San Giovanni, che ha disputato anche una partita in meno rispetto ai Serravallesi. L’uomo-copertina del Faetano è certamente Palazzi: il centrocampista apre le marcature con il suo quinto gol in campionato, un’autentica meraviglia. Calcio di punizione dalla linea laterale che sorprende Gobbi e spiove all’incrocio dei pali più lontano. L’estremo della Juvenes-Dogana poi è complice nel malinteso che – al 44’ – apre a Magno un corridoio centrale, sul lungo lancio di Tomassoni. A nulla è valso il tentativo in extremis di Gobbi, che non ha potuto evitare il raddoppio gialloblù. Nel mezzo, l’espulsione di Romagna: il centrale di Girolomoni si è visto aggirare da Pasquinelli, per poi atterrarlo con un intervento in gioco pericoloso e da ultimo uomo pochi centimetri prima dell’area di rigore. La Juvenes-Dogana, che non è riuscita a sfruttare quella punizione dal limite, ha rimesso in discussione l’esito a dieci dalla fine con D’angeli, bravo a farsi trovare pronto nel cuore dei sedici metri avversari. Una rete dal solo significato statistico, visto che la difesa del Faetano resiste anche in dieci fino al triplice fischio che ne sancisce l’approdo al quinto posto.

Senza reti e con poche occasioni, la sfida di Montecchio. Domagnano e Murata si confermano al decimo posto in coabitazione, dopo il pareggio maturato nel pomeriggio. Sono i Lupi a fare qualcosa di più per vincerla, ma i ragazzi di Mancini difettano in fase conclusiva. La più grande occasione arriva da calcio di punizione, sul finire della prima frazione. Gran destro a giro di Parma e straordinario volo di Benedettini, a negare il vantaggio avversario. In apertura di ripresa il Domagnano torna a farsi pericoloso sugli sviluppi di un corner, poi quasi nulla fino al triplice fischio. Giornata nera per il Murata: già a corto di soluzioni tattiche, con un solo giocatore di movimento a disposizione quest’oggi, Fabbri ha dovuto registrare gli infortuni di Bruma e Comuniello. Quest’ultimo è stato accompagnato fuori dal campo in barella.

Non riesce a tenere il passo di Murata e Domagnano il San Giovanni. Reduci da due successi consecutivi, i ragazzi di Tognacci erano chiamati all’esame Tre Penne. La capolista si è presentata con il tridente pesante, schierando contemporaneamente Pieri, Badalassi e Chiurato dal primo minuto – sostenuti da Gai. Il San Giovanni se la gioca alla pari, ma il è il Tre Penne a sbloccarla con il diciannovesimo centro in campionato di Imre Badalassi. A secco da metà dicembre e sette partite, il bomber si è sbloccato al 37’. Nella ripresa, il raddoppio di Chiurato ha chiuso le porte ad una rimonta del San Giovanni – solo abbozzata da Mema a cinque dalla fine. L’albanese sale a quota 10 gol in campionato, raggiungendo Gjurchinoski al terzo posto della classifica cannonieri. Il risultato finale premia però il Tre Penne, che sale a +8 su La Fiorita con due partite in più rispetto al club di Montegiardino.

Aperitivo affidato all’incrocio tra Folgore e Pennarossa, che ha preso il via ad Acquaviva alle 18:00 e non ha impiegato molto a decollare. Dopo appena due minuti di gioco, infatti, il club di Falciano è già avanti nel punteggio con Docente. Bella giocata di Fedeli, che si allarga per crossare rasoterra al centro dove Spighi lascia scorrere per l’ex attaccante di Rimini e Forlì, che indovina il diagonale mancino in buca d’angolo. Nulla da fare per Semprini, che non può arrivare sulla sfera terminata in fondo al sacco dopo aver toccato la base del palo. La reazione del Pennarossa non tarda ad arrivare ed al 10’ è tutto da rifare: merito di Maioli, che fa valere chili e centimetri per infilare di testa Mignani su azione d’angolo. Nella ripresa, nonostante entrambe le formazioni vadano all’inseguimento di una preziosa vittoria in chiave play-off, il risultato non sarebbe più mutato.

Questo l’esito degli anticipi della 24a giornata di campionato:

LIBERTAS
Zavoli, Nigretti, Pesaresi, Barretta, Ruiz, Morelli (dal 67’ Aruci), Berretti (dal 74’ L. Gasperoni), Cuomo,
Giovagnoli (dal 74’ Ndao), Olcese, Flores (dal 16’ Moretti)
A disposizione: Gentilini, Patregnani, Dolente
Allenatore: Gabriele Cardini
VIRTUS
Passaniti, M. Battistini (dal 90’+4’ Magri), Nodari, Giacomoni, Gori, Raiola (dal 75’ Alvarez), Ciacci, Golinucci,
Raschi (dal 64’ Muggeo), Apezteguia (dal 75’ Castiglioni), Angeli
A disposizione: A. Battistini, Gravina, Tadzhybayev
Allenatore: Luigi Bizzotto
Arbitro: Gianluca Ceccarelli
Assistenti: Alessandro Salvatori ed Alfonso Gallo
Quarto ufficiale: Andrea Mei
Marcatori: 3’ Gori, 84’, 90’+4’ rig. Angeli
Ammoniti: Passaniti, M. Battistini, Ruiz, Cuomo
Espulsi: Aruci

DOMAGNANO
Ermeti, Nanni, Parma (dal 61’ Averhoff), Bacchiocchi (dal 90’+2’ Ricchi), Grieco, Rossi, Gaiani, Morena,
Angelini, Ceccaroli, Fancellu (dal 69’ Gabellini)
A disposizione: Colonna, Francioni, Brighi, Mazzavillani
Allenatore: Massimo Mancini
MURATA
Benedettini, Ricci, Vitaioli, Carlini, Genghini, Bertozzi, Toccaceli, Cangini, Comuniello (dal 90’+2’
Castelgrande), Bruma (dal 32’ Gori), Babboni
A disposizione: Lelli, Terenzi
Allenatore: Achille Fabbri
Arbitro: Outail Kaddoudi
Assistenti: Salvatore Tuttifrutti e Carmine Nuzzo
Quarto ufficiale: Mattia Andruccioli
Ammoniti: Genghini, Bacchiocchi, Gori, Ricci, Rossi, Bertozzi

JUVENES-DOGANA
Gobbi (dal 46’ Guidi), Cevoli, Muccioli (dal 58’ Acquarelli), Mezzadri, Neri, Baldazzi, Giangrandi (dal 78’
Ancora), Michelotti, Tumidei (dal 78’ Zucchi), D’angeli, Pasquinelli (dal 42’ Raschi)
Allenatore: Manuel Amati
FAETANO
Marino, Federico, Romagna, Soumah, Russo (dal 64’ Pini), Fall, Palazzi, Giardi, Tomassoni, Tamburini (dal 55’
Della Valle), Magno (dall’85’ Igbin)
A disposizione: Rossi, Barretta, Dominella, Vandi
Allenatore: Danilo Girolomoni
Arbitro: Elison Luci
Assistenti: Andrea Guidi ed Andrea Zaghini
Quarto ufficiale: Giacomo Cenci
Marcatori: 36’ Palazzi, 44’ Magno, 80’ D’angeli
Ammoniti: Michelotti, D’angeli, Della Valle
Espulsi: Romagna

SAN GIOVANNI
De Angelis, Senja, Angelini, G. Conti (dall’86’ Perotto), Tasini (dal 60’ De Biagi), Grillo, Strologo (dal 70’
Satalino), Berrdi, Cecchetti (dal 60’ Lisi), Mema, Montebelli (dal 70’ Matteoni)
A disposizione: Montagna, Ugolini
Allenatore: Marco Tognacci
TRE PENNE
Migani, Battistini, Vandi, Righini, Casadei (dal 78’ Cauterucci), Genestreti, M. Semprini (dal 74’ Zonzini), Gai,
Badalassi, Pieri (dal 63’ Cesarini), Chiurato
A disposizione: Lanzoni, Lombardi, Zafferani, Cibelli
Allenatore: Stefano Ceci
Arbitro: Andrea Piccoli
Assistenti: Francesco Mineo ed Andrea Depaoli
Quarto ufficiale: Antonio Ucini
Marcatori: 37’ Badalassi, 61’ Chiurato, 84’ Mema
Ammoniti: Chiurato, Strologo, Senja, Badalassi

FSGC | Ufficio Stampa