Indietro
domenica 29 maggio 2022
menu
Campionato Sammarinese

Tre Penne spuntato contro la Folgore, il Faetano all’esame La Fiorita

In foto: ©FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 7 mar 2022 20:21 ~ ultimo agg. 20:32
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Domenica la ventiquattresima, domani (martedì) la venticinquesima. Non conosce soste, dopo quella forzata di inizio gennaio, la marcia di avvicinamento ai play-off di Campionato Sammarinese 2021-22. Spettatore interessato il Domagnano, che si augura di non dover registrare sorprese durante il turno di riposo. E se proprio una dev’essere – penseranno Mancini e i suoi giocatori – che sia un ulteriore risultato positivo del Cosmos, reduce dal pareggio col Tre Fiori e prossimo ad affrontare il San Giovanni.

La squadra di Tognacci occupa il dodicesimo posto, l’ultimo utile per accedere alla post season attraverso il turno preliminare. Mancherà per certo lo squalificato Senja, mentre il Cosmos recupererà qualche giocatore a centrocampo, cui il giudice sportivo aveva negato il confronto col Tre Fiori.

I Gialloblù dovranno quantificare il periodo di assenza del proprio capitano Davide Simoncini, uscito per infortunio nel citato incontro col Cosmos. Per inseguire il successo con il Cailungo, servirà ritrovare lo smalto offensivo che Gjurchinoski e compagni sembrano aver smarrito da qualche settimana. Di contro, Protti si augura di svuotare un po’ l’infermeria, anche perché Manuel Muccioli – espulso con La Fiorita – non potrà dare il proprio contributo per le prossime due giornate.

Si diceva de La Fiorita: gli uomini di Oscar Lasagni, che tornerà al suo posto in panchina dopo aver scontato la squalifica, sono attesi dall’ostica sfida al Faetano. Decisamente probante, visti gli ultimi risultati ottenuti da Palazzi e compagni. Zafferani, autore del 2-0 al Cailungo, non sarà un’opzione per il tecnico de La Fiorita, così come Romagna e Della Valle dovranno spingere i compagni del Faetano dalla tribuna. L’episodio che ha portato alla sua espulsione con la Juvenes-Dogana ha acceso le proteste della panchina gialloblù, con mister Girolomoni – in regime di diffida – a farne le conseguenze, andando incontro alla squalifica.

Problemi seri di formazione per Fabbri e Selva, in vista di Murata-Pennarossa di mercoledì sera. Entrambe le squadre hanno a che fare con una serie incredibile di infortuni e in questo momento, forse, il Murata sta anche peggio del club di Chiesanuova. Specie dopo le ultime e recenti defezioni, registrate nel reparto offensivo, di Bruma e Comuniello. A ciò si aggiunga l’assenza di Gori per squalifica: per Fabbri, la parziale consolazione risponde al nome di Carlo Valentini. Il capitano tornerà a disposizione dopo un turno di stop imposto dal giudice sportivo.

Nella serata di mercoledì, anche Libertas-Fiorentino. I Rossoblù arrivano da una serie di sconfitte che hanno riportato i ragazzi di Malandri a ridosso del dodicesimo posto, benché la prima delle escluse – il Cailungo, classifica alla mano – sia distante sette lunghezze. Il club di Borgo Maggiore affronterà un Fiorentino voglioso di tornare in campo dopo il turno di riposo e dovrà dimostrare di aver digerito la pesante sconfitta con la Virtus che ne ha ridimensionato le ambizioni da quarto posto. Per l’incontro di Dogana, lo squalificato Cardini non potrà convocare Cuomo, Ruiz e Aruci, anch’essi appiedati dal giudice sportivo.

Venendo alle partite di domani (martedì), la Virtus vuole difendere il quarto posto a partire dall’incontro con la Juvenes-Dogana, che segnerà l’assenza del grande ex Manuel Battistini (squalificato). Per il club di Serravalle, a caccia di punti preziosi, sostituire Eric D’angeli, a segno anche lo scorso fine settimana, sarà un problema non da poco.

Chiude, o meglio apre il programma Tre Penne-Folgore. Quella che in estate sembrava poter essere una papabile finalissima, vedrà la capolista incrociare i campioni in carica, i quali faticano a trovare la quadratura del cerchio. Lecito aspettarsi spettacolo e gol dall’incontro di Acquaviva, che non sarà di Aluigi, Francioni, Chiurato e del grande ex Imre Badalassi – tutti squalificati. Problemi in attacco per Ceci, che si affiderà a Pieri – richiamato in panchina nell’ultimo turno, proprio dopo i due cartellini gialli raccolti dai partner di attacco che ne hanno precluso la presenza a questa sfida dal sapore di play-off.

Questo il quadro completo della 25a giornata di campionato:

FSGC | Ufficio Stampa