Indietro
venerdì 20 maggio 2022
menu
Calcio a 5 A2 Femminile

Poker della Virtus Romagna nel derby con la Polisportiva 1980

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 7 mar 2022 14:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

FEMMINILE VIRTUS ROMAGNA-POLISPORTIVA 1980 4-0

IL TABELLINO
VIRTUS: Faccani, Mencaccini, Mancarella, Berti, Falcioni, Giuva, De Oliveira, Guidi, Insinna, Maraldi, Sabetti. All.: Imbriani.

POL.: Pepe, Sorrentino, Liberati, Ceccaroni, Innocenti, Venturelli, Visotti, Gentili, Guiducci, Spada, Fratini, Della Corte. All.: Ermeti.

ARBITRI: Sgueglia di Finale Emilia, Cacciola di Treviso. CRONO: Voltarel di Treviso.

RETI: 16’ pt Mencaccini, 6’ st Mencaccini, 13’ st De Oliveira, 16’ st Falcioni.

CRONACA E COMMENTO
La Virtus Romagna vince e convince nel derby, superando grazie ad una grandissima partita la Pol. 1980 con un rotondo 4-0. Una giornata che ha visto prima del fischio d’inizio, un bellissimo momento di unione nel quale la Virtus, la Pol. e gli arbitri, sono stati fotografati al centro del campo con una bandiera della pace, per affermare con forza il no alla guerra e il sostegno al popolo ucraino.

Ma torniamo al futsal giocato. Le virtussine dominano il gioco, mostrandosi superiori nei duelli individuali e nella prestazione di squadra, sia dal punto di vista tecnico che tattico. Grande intensità, con il pallone e in fase di pressione, che porta a costruire tantissime occasioni da gol. Un risultato che avrebbe potuto essere anche più rotondo, ma ancora una volta la precisione non è il punto forte delle biancorosse. Inizialmente la tensione regna: il derby è una partita speciale e le giocatrici lo sanno. Dopo una prima – prevedibile – fase di studio, la Virtus mostra di aver preso le misure alle avversarie ed inizia a costruire pericoli. Prima De Oliveira al 12’ e poi Berti al 14’, trovano sulla propria strada due grandissimi interventi di Pepe. Ma la Virtus ci crede e il gol è nell’aria. Ci pensa capitan Mencaccini a sbloccare l’incontro, caricandosi sulle spalle la squadra nel momento decisivo.

La ripresa è più scoppiettante della prima frazione, con la Virtus che gioca ad un livello poche volte visto quest’anno, dimostrando di essere in salute e pronta ad affrontare il finale di stagione. Mencaccini ci mette pochi minuti a mettere le cose in chiaro, segnando il raddoppio che spezza definitivamente le gambe alla Pol. Mencaccini continua ad illuminare il gioco e, in rapida successione, manda in porta per due volte Berti che spreca a tu per tu con Pepe. Al gol del 3-0 ci pensa De Oliveira che, dal limite, trova il sette con una fantastica conclusione su suggerimento di Falcioni. Proprio Falcioni, pochi minuti più tardi, è autrice del definitivo 4-0, con un tiro insidioso scoccato a pochi passi dall’out di destra sul quale Pepe non è impeccabile.

IL DOPOGARA
Capitan Martina Mencaccini, al termine di un match nel quale è stata chiaramente la migliore in campo, commenta la vittoria: «È stata una grande Virtus, sotto il profilo tecnico ma anche quello mentale. Abbiamo
sempre avuto il pallino del gioco dimostrando le nostre qualità: dobbiamo ancora migliorare sotto porta, ma siamo sulla strada giusta».

Poi aggiunge: «Questa vittoria è stata molto importante perché arrivata nel derby ed è come se valesse doppio. Ne avevamo bisogno per il nostro periodo di crescita. Individualmente e collettivamente stiamo lavorando per migliorarci e oggi è stata una bella conferma. La strada è giusta e vogliamo continuare così».

Martina ha poi detto, pensando alla sua prestazione: «È stato bellissimo tornare al gol dopo tanto, sinceramente mi mancava e averlo fatto in una giornata per me particolare, è stato ancora più emozionante. Sono contenta di essere riuscita a canalizzare nella giusta direzione l’ansia prepartita, riuscendo poi a giocare bene e soprattutto a divertirmi».

Infine, il capitano virtussino ha un ringraziamento e una dedica: «Ci tengo molto a ringraziare la coach, lo staff e tutte le compagne per il supporto che mi hanno dimostrato in questo periodo per me difficile. Ringrazio anche la mia famiglia che oggi era sugli spalti a sostenermi. Dedico i gol e la vittoria a Maurizio, che anche da lassù sarà sempre un mio tifoso».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna