Indietro
sabato 28 maggio 2022
menu
Volley C Femminile

L'esperienza premia la Gut: la Volley Academy Benelli sconfitta 3-0

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mar 1 mar 2022 21:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Secondo successo consecutivo in questo 2022 per la Gut Chemical Bellaria di coach Balzani; in una gara tra due delle squadre più giovani del campionato è (paradossalmente) la maggiore esperienza delle bellariesi a fare la differenza in una gara comunque mai in discussione nel punteggio: il 3-0 finale (25-13, 25-20, 25-11 i parziali) permette alla Gut di tenere ancora in vista il terzetto di squadre in testa in attesa dei tanti scontri con le stesse che infuocheranno il finale di stagione.

Balzani deve rinunciare a Palermo (verrà operata al menisco tra qualche giorno) e Venghi (bloccata dalla sciatalgia), ma ritrova una pedina offensiva importante come Diaz che ha deciso di dare una mano alla causa della squadra e alle sue ex compagne dopo la pausa dei mesi invernali. Armellini in regia incrociata a capitan Tosi Brandi, Strada e Agostini schiacciatrici con Zammarchi e Bacchini al centro e D’Aloisio libero: questo il sestetto scelto dal coach cesenate che, a differenza di molte altre volte, parte subito in maniera decisa soprattutto in attacco; sul 8-2 il tecnico avversario, Manu Benelli (storica palleggiatrice azzurra), chiama il primo time out dopo un bel break di Bacchini al servizio ma le sue ragazze non invertono l’inerzia della gara e anzi è ancora la Gut ad allungare con Tosi Brandi, Agostini e Strada e con una costanza in battuta che mette in crisi ricezione e contrattacco delle avversarie. Anche il muro bellariese sembra invalicabile per Maioli e compagne e nonostante le sostituzioni, la Volley Academy non trova la chiave giusta per svoltare nel set. Balzani inserisce la giovane alzatrice Ariano nel finale, anche se i punti decisivi li trovano prima Zammarchi, ancora a muro e Tosi Brandi con l’ace del 25-13 finale.

Più tirato l’inizio del secondo set; la squadra ospite non vuole fare la parte della vittima sacrificale ed entra in campo decisamente più agguerrita benché poco incisiva in attacco; tuttavia una Gut distratta regala alle avversarie molti punti su errori di “leggerezza” e dovuti a poca comunicazione in fase difensiva, così è di Balzani sul 3-6 in primo time out. Capitan Tosi Brandi si carica sulle spalle la squadra e al ritorno in campo trova subito i colpi decisivi per il sorpasso prima di sbagliare la sua battuta. Dal 7-7 in avanti il set si gioca a colpi di mini break di entrambe le squadre, le quali si rincorrono, si pareggiano e si sorpassano ripetutamente: la Gut va sul 10-7, Benelli chiama il tempo e un triplo filotto di errori locali ristabilisce il pareggio; poi è Strada con quattro punti di fila a rilanciare le ambizioni bellariesi prima di un nuovo allungo ospite sino al 17-18. La neoentrata Paolucci ristabilisce le gerarchie della gara, specie al servizio, per un finale tutto a tinte bellariesi: il 25-20 finale è proprio un ace della giovane attaccante di Balzani con la maglia numero 14.

Nel terzo set Balzani opta per il turnover inserendo dal primo minuto Ariano al palleggio, Paolucci di banda e Ioli come libero, abbassando ancora l’età media della sua squadra. È subito Tosi Brandi a mettersi in evidenza in attacco, seguita a ruota da Strada e da Paolucci che crescono alla distanza; un triplo ace di Paolucci porta la Gut sul 13-5 per il time out Benelli ma il monologo bellariese riprende subito dopo la sosta: la vena offensiva di Strada affossa la giovane difesa ospite e porta la Gut sul 19-9. La Volley Academy usa il suo secondo time out, più per spezzare il ritmo che per trovare soluzioni: le giovanissime ravennati, infatti, sembrano essersi arrese alle più esperte avversarie, commettendo anche molti errori che regalano alla Gut ben tredici match-ball: al secondo tentativo è di Zammarchi il punto vincente (25-11).

TABELLINO E STARTING SIX: Armellini 1, Strada 10, Bacchini 6, Tosi Brandi 15, Agostini 5, Zammarchi 12, D’Aloisio (L1), Ariano 1, Paolucci 6, Ioli (L2). NE: Astolfi, Diaz, Venghi.