Indietro
menu
L'unico canale tv da Rimini

Icaro TV diventa emittente regionale. E sul telecomando passa al 18

In foto: Icaro TV sul 18
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 13 mar 2022 13:32 ~ ultimo agg. 16 mar 11:44
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Alle 10.00 del 14 marzo Icaro TV passerà al canale 18 e diventerà emittente regionale. Un grande traguardo per Gruppo Icaro che oltre al canale tv – l’unico a trasmettere da Rimini – mette al servizio dell’informazione locale il sito newsrimini.it e, da più di 40 anni, la storica Radio Icaro.

Di fronte a questa nuova sfida, l’emittente è pronta a continuare ad essere fonte di informazione come ha fatto finora sul territorio, ma provando a volgere uno sguardo alla via Emilia: per parlare di Rimini e della riviera romagnola a tutta la Regione, con un appeal in grado di intercettare l’attenzione anche di chi vive a qualche centinaio di chilometri di distanza. In fondo, per molti emiliano romagnoli, questa striscia di costa è una seconda casa e, se non questo, è di certo meta di una gita fuori porta. Un passaggio preparato da tempo che arriva in concomitanza con il nuovo riassetto delle frequenze televisive a livello nazionale, che ha premiato le emittenti più capaci di portare negli anni programmi di qualità ai territori in cui operano. Anni complessi, come sappiamo, ma in cui l’informazione di Icaro non è mai venuta meno al suo impegno di informazione di qualità, dimostrandosi, anzi, punto di riferimento per la comunità locale anche nelle fasi più dure della pandemia.

Dalla sua nascita, nel 2008, Icaro TV si trova sul canale 91: con la rivoluzione che riguarda tutta la televisione italiana, dal 14 marzo il canale sarà sul telecomando al tasto 18. Un numero più immediato da digitare, raggiungere e ricordare. E, come detto, sarà visibile in tutta la regione Emilia-Romagna. Numero significativo il 18 per Icaro: la prima diretta radiofonica fu proprio la sera del 18 marzo del 1981, attorno ad una fogheraccia di San Giuseppe accesa nella parrocchia di San Lorenzo in Strada di Riccione. Ora, 41 anni dopo, il 18 segna una nuova svolta per quello che da un piccolo gruppo di volontari è diventato un media a tutto campo e il marchio di riferimento per l’informazione della provincia di Rimini.

Spiega Simona Mulazzani, direttrice di Icaro TV: “Nell’ultima parte della stagione televisiva, quella che ci porterà all’estate, non ci saranno grandi stravolgimenti. Per noi questi mesi saranno un tempo per osservare da una posizione diversa (tra le prime dieci tv locali della regione) il nuovo panorama dell’emittenza locale, capire e comprendere quali occasioni possano aprirsi per noi. Stiamo già progettando la stagione autunnale e lavorando per attivare collaborazioni in grado di aprire nuovi ponti con i diversi territori della Regione. Un grande desiderio sarebbe anche di ampliare la sinergia con le diocesi emiliano-romagnole per realizzare un progetto di comunicazione ecclesiale di ampio respiro. Anche per altri ambiti, dallo sport al sociale, ci piacerebbe allargare gli orizzonti”.

Dunque la ricetta consueta animerà il palinsesto in questa fase di passaggio: politica, salute, approfondimento, tanto sport. Racconto quotidiano della politica specialmente con “Fuori dall’aula”, faccia a faccia con i consiglieri comunali di Rimini e provincia; speciali in occasione degli appuntamenti elettorali (in vista ci sono quelli di Riccione, Coriano e Morciano); “Tutta Salute”, un focus con medici e esperti sanitari. Per lo sport la novità di questa stagione televisiva – che si affianca a programmi storici come “Calcio.basket” – è stata il nuovo programma dedicato al volley, in onda il giovedì sera. E poi i programmi di approfondimento legati al sociale, come “Tikvà. Gli intrecci della speranza”, “Come se fosse facile”, e “I giorni della Chiesa”. Oltre, naturalmente, all’approfondimento del mattino con “Tempo Reale”.

I nostri volti:

“Con il nuovo switch-off” – ricorda Francesco Cavalli CEO di Gruppo Icaro “Icaro TV è risultata essere fra le prime 10 emittenti in Regione. Continua il percorso di crescita del nostro Gruppo che già da oltre un anno ha attivato la nuova piattaforma digitale icaroplay.it che consente di seguire la trasmissione in streaming da qualsiasi device e smart TV grazie all’APP dedicata oltre ad offrire la modalità on demand di tutti i programmi. Il passaggio al canale 18 offrirà nuovi contenuti, opportunità commerciali e di comunicazione senza rinunciare alla propria identità riminese e al radicamento sul territorio”.

Per comunicare il passaggio al 18 è partita una ampia campagna di comunicazione, che oltre alla stessa tv, con serie di divertenti spot girati dai protagonisti del canale, comprenderà inserzioni sui quotidiani locali e anche in movimento… Aspettatevi di trovare il 18 anche sugli autobus di Start Romagna in giro per la città!