Indietro
domenica 22 maggio 2022
menu
Basket Serie D

Fast Coffee Tigers parte male, rimonta ma il referto rosa è di Ozzano

In foto: Il play-guardia Filippo Guiducci (Foto @Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 27 mar 2022 15:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

CMO Ozzano-Fast Coffee Villanova Tigers 86-75 (27-18; 37-42; 64-61)

IL TABELLINO
CMO Ozzano: Righi, Cernera 4, Landi O. 7,Landi L. 1, Scapinelli 4, Cisbani 12, Purboo 8,Giannasi 8,Ballardini 13, Radovanovic 3,Perini 22, Galletti 4. All. Midulla.

Tigers: Zannoni 26, Frigoli 15, A. Buo 7, Foiera 14, Giacobbi, Tomasi, Parri, T. Guiducci, F. Guiducci 13, Gnoli. All. Cristian Evangelisti.

CRONACA E COMMENTO
Gioca tre partite in una, Fast Coffee Villanova Tigers. Una partenza col freno a mano tirato, un secondo periodo da urlo che ribalta la gara come un calzino, prima di farsi riprendere e viaggiare punto a punto. Nel momento decisivo, però, Ozzano ne ha di più e si prende la posta.

Partenza shock per Villanova, orfana di Bronzetti all’ultimo secondo: 9-0 per i brillanti padroni di casa, nemmeno il time out chiamato da coach Evangelisti sortisce effetto, con i biancoverdi infilati da ogni posizione (17-4). Spinti da Zannoni, Frigoli e Foriera, le Tigri si scuotono, e tornano a -9: 27-18.

Il secondo periodo è un’altra partita. I Tigers hanno un’altra faccia, la zona 2-3 dà i suoi frutti, F. Guiducci è un fattore e Villanova diventa un fortino. Break prolungato, gli ospiti volano a +10, Ozzano non ci sta e va negli spogliatoi a -5: 37-42.

L’inerzia è tutta Tigers ma Ozzano ha mani educate e alcuni tagli sono chirurgici: 50-52. L’infortunio di Tomasi e il terzo fallo di T. Guiducci costringono coach Evangelisti al timeout, la tripla di Frigoli vale il 55-58, risponde per le rime l’ex Crabs Porboo con due bombe, anche Buo si iscrive al valzer dall’arco, Gnoli tiene bene il campo, Perini fissa il periodo sul 64-61.

La bomba di F. Guiducci riporta sotto Villanova (66-64), il quarto fallo di Zannoni a 7”09 è una mannaia, Perini segna con continuità e Ozzano prova la fuga. Il giovanissimo F. Guiducci non vuole arrendersi e dall’arco segna ancora (74-68) ma a Perini e Giannasi non trema la mano (82-70). Parri gioca i minuti finali, la bomba di Zannoni serve solo a scolpire il risultato: 86-75.

DOPOGARA
“Siamo partiti con il freno a mano molto tirato, e questo disastroso avvio ha influenzato l’esito della gara – è il commento di coach Evangelisti –. Poi però ci siamo ripresi bene, abbiamo rimontato e rivoltato la gara fino a raggiungere il +10 nel secondo quarto. Ozzano è stata bravissima a restare sempre in partita e noi non siamo stati capaci di chiuderla. Le rotazioni cortissime non ci hanno aiutato a mantenere l’intensità giusta, la panchina ha dato poco e quando i tre senior sono calati siamo andati in affanno. Eravamo ancora in scia, le tre bombe degli emiliani – fin lì ben bloccati dall’arco – hanno deciso la gara”.

“Al di là della sconfitta che lascia l’amaro in bocca, e in classifica potevamo avvicinare S. Agata sconfitta – prosegue il coach – per tutte le emergenze improvvise che ci capitano, come il forfait all’ultimo secondo di Bronzetti e le condizioni precarie di Tommasi. Ritorniamo in palestra con maggiore attenzione, voglia di lottare e di vincere”.

La partita sarà trasmessa mercoledì 30 marzo alle ore 22:30 circa su Icaro TV (canale 18 digitale terrestre).