Indietro
sabato 21 maggio 2022
menu
Basket Serie D

Villanova Basket: Tigers vittoriosi su Russi, bella prova degli under

In foto: Il capitano Zannoni, 24 punti (Foto Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 20 feb 2022 10:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Fast Coffee Villanova Tigers Basket – Russi Basket 79-58 (22-17, 46-29, 70-40)

IL TABELLNO
Villanova Basket Tigers: Bronzetti 4, Zannoni 24, Frigoli 21, D. Buo 18, T. Guiducci 3, Bartolucci ne, Fabbri 4, Brolli, Giacobbi, Gnoli 5. All. Evangelisti.

Russi: Kertusha 4, Bergantini 7, Cirillo, Vistoli 10, Rinchiuso 2, Pirini 5, Senni 2, Rosti 8, Samorì, Morigi 12, Campajola 8. All. Tesei.

CRONACA E COMMENTO
Finisce così, con il pubblico della Tigers Arena tutto in piedi ad applaudire i Tigers versione Tigrotti capaci comunque di “azzannare” Russi, fresca reduce dalla vittoria di prestigio contro Selene S. Agata.

Complice una lista di infortunati lunga come quella della spesa (ai cronici Bollini e Polverelli, si sono aggiunti in settimana A. Buo, Tomasi, F. Guiducci e Parri), Fast Coffee Villanova si presenta dopo due mesi alla Tigers Arena con ben 5 U19 nei 10 del roster. Giacobbi, ad esempio è nel quintetto di partenza, e il giovane play non delude: puntuale, attento in difesa su Pirini, detta il ritmo e libera Frigoli da guardia. L’inizio è da tiro a segno: apre dalla distanza l’esperto ospite Morigi, risponde per le rime T. Guiducci. Poi inizia la show di Frigoli: 12 punti filati (15-15), si accende capitan Zannoni, Gnoli stoppa sulla sirena e il 22-17 della prima frazione è confezionato.

Lo strappo biancoverde è già nel secondo periodo. Zannoni è una spina nel fianco per la difesa ospite, D. Buo in penetrazione e dalla distanza è chirurgico, quando Gnoli segna dalla media e successivamente va in lunetta l’allungo è compiuto: si va negli spogliatoi 46-29.

Russi (orfana del totem Porcellini, va detto) ci prova, si aggrappa a Vistoli e Rosti, prova coi cm e i kg di Senni a ribaltare l’inerzia ma il 18enne Gnoli tiene benissimo il campo, la difesa a zona ospite non sortisce effetto, la palla gira bene, Buo (una marea i rimbalzi catturati), Frigoli e Zannoni colpiscono da ogni posizione e il vantaggio tocca il +30 (70-40).

Coach Evangelisti fa rifiatare il capitano (miglior marcatore con 24 punti), poi regala la standing ovation per Frigoli, ci sono minuti importanti per i giovanissimi Brolli e Fabbri: il lungo con faccia tosta segna subito dalla distanza e si ripete subito dopo vicino a canestro. Finisce 79-58, i Tigers secondi in classifica (a braccetto di Selene S. Agata) ora guardano al derby contro la Stella di venerdì prossimo a Rimini.

IL DOPOGARA
“Gara assolutamente non scontata, nonostante l’assenza di Porcellini tra le fila di Russi – commenta il coach dei Tigers, Cristian Evangelisti –. I ragazzi potevano prenderla sotto gamba e invece sono stati attenti, vogliosi, intensi da subito, con tanta voglia di giocare e di vincere. Noi continuiamo ad essere in emergenza, non possiamo avere distrazioni e dobbiamo rispettare l’avversario. Un applauso ai due senior che trainano il gruppo: Frigoli e Zannoni hanno disputato un’ottima gara, indicando la strada a tutta la squadra. Bravi gli under (Brolli e Fabbri), citazione particolare per Giacobbi, in quintetto e con tanti minuti, chiave nelle rotazioni non salta un allenamento e i risultati si vedono. Un esempio per tutti. Gnoli, unico lungo in campo, si è fatto rispettare: Micael ha iniziato a giocare da poco ma brucia le tappe. Grazie a Daniele Buo, Under inserito nella squadra di Promozione: chiamato in causa per darci una mano, ha eseguito perfettamente il suo compito. Adesso testa al derby con la Stella: abbiamo parecchie cose da sistemare, sperando di recuperare qualche giocatore”.