Indietro
sabato 28 maggio 2022
menu
Campionato Sammarinese

L'attaccante Alessandro Rossi completa la rosa del Tre Fiori

In foto: Alessandro Rossi
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 10 feb 2022 10:34 ~ ultimo agg. 10:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Tra le Marche e la Romagna Alessandro Rossi non ha bisogno di presentazioni. Nonostante un cognome tra i più comuni, l’attaccante cattolichino nel corso della sua carriera si è fatto conoscere a suon di gol vestendo le maglie di squadre blasonate come Vis Pesaro, Santarcangelo, Bellaria, Recanatese e Jesina e ha disputato numerosi campionati di Serie C e Serie D, prima dell’esperienza sul Titano l’anno scorso con il Domagnano.

Ora la punta centrale classe 1983, arrivata ad infoltire la rosa di Floriano Sperindio al termine del mercato di riparazione, è pronta ad iniziare la nuova avventura al Tre Fiori, che domenica in campionato sfiderà il Pennarossa.

“Il primo impatto è stato molto positivo – dice Alessandro Rossi e ho capito subito di essere entrato a fare parte di un gruppo solido, di grande qualità e che sa quello che vuole. In questi primi allenamenti stiamo lavorando forte per preparare la seconda parte della stagione, che sarà piena di partite ravvicinate a causa delle soste forzate dei mesi scorsi. Un po’ di benzina in più a livello fisico ci sarà molto utile per arrivare in fondo centrando tutti gli obiettivi”.

Quali sono quelli che le ha dato la società? “Al Tre Fiori conoscono bene il calcio e sanno che le parole contano relativamente, dunque nessuno mi ha chiesto un tot di gol, di minuti o presenze. Anche personalmente non mi sono mai dato dei traguardi numerici, ma ho sempre messo davanti gli obiettivi di squadra. Per fortuna i gol sono sempre arrivati. C’è già un buon feeling, ora dobbiamo stare uniti, pedalare nella stessa direzione e cercare di ottenere sempre il massimo: sono certo che abbiamo le potenzialità per fare molto bene sia in Coppa, sia in campionato”.

Come ha visto il pareggio con La Fiorita, una delle competitor dirette per le prime posizioni di campionato? “Credo sia stata una bella dimostrazione del fatto che la nostra squadra sia competitiva e possa puntare a giocarsela fino in fondo. La Fiorita già da anni è una squadra attrezzata e ha un gruppo consolidato, ma noi pur avendo cambiato tanto in questi mesi, compreso l’allenatore, ci siamo dimostrati all’altezza e ce la siamo giocata fino in fondo ottenendo un pareggio meritato. Io sono qui per dare il mio contributo a raggiungere gli obiettivi: siamo in corsa in due competizioni e questo è molto stimolante. Vogliamo arrivare molto lontano”.