Indietro
sabato 28 maggio 2022
menu
Basket B Femminile

La Ren-Auto fermata dalle triple a Forlì (63-55)

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 13 feb 2022 00:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

LIBERTAS FORLÌ-REN-AUTO HAPPY BASKET RIMINI 63-55 (14-12; 15-20; 21-11; 13-12), giocata sabato 12/2.

IL TABELLINO
LIBERTAS: Guidi 6, Ragghianti, Vespignani 13, Bernabè 2, Montanari 2, Pieraccini 2, Chiabotto 22, Ronchi 2, Cedrini, Giorgetti 3, Balestra 7, Morsiani 4. All. Fantini.

REN-AUTO: Novelli 14, Duca E. 4, Pignieri 6, Duca N. 6, Renzi 8, Borsetti, Capucci 13, Lazzarini 1, Tiraferri 3, Gambetti, Mescolini. All. Rossi.

Arbitri: Pellegrini e Boudrika.

CRONACA E COMMENTO
Nell’incontro valido per la sesta giornata di andata della poule playoff la Ren-Auto di coach Rossi è di scena a Forlì per il derby con la Libertas Rosa: in palio due punti pesanti in ottica playoff.

La Ren-Auto recupera capitan Novelli e le gemelle Duca. Novelli, Lazzarini, Pignieri, Capucci e Noemi Duca è il quintetto di partenza scelto da coach Rossi. Asia Lazzarini con un 1/2 dalla lunetta segna il primo punto della gara, dopo 1’30” di gioco; le padrone di casa rispondono subito con la tripla del 3-1. Primi 4′ in sostanziale equilibrio: Noemi Duca recupera un pallone in attacco e trova l’appoggio del 5-5. La Ren-Auto fatica molto a rimbalzo difensivo e concede troppe seconde occasioni alla Libertas che tuttavia non capitalizza appieno: 11-7 con 4′ da giocare nella frazione. Gli ultimi minuti del quarto sono molto confusi, entrambe le squadre collezionano palle perse ed errori al tiro e così il match rimane in equilibrio. Al primo intervallo la Libertas è avanti sul 14-12.

Un bel canestro di Renzi ad inizio secondo quarto riporta il punteggio in parità, 14-14. A 7’40” dalla pausa lunga Pignieri trova la tripla del 14-17 e subito dopo, grazie ad un recupero a centrocampo, un contropiede condotto da Lazzarini e finalizzato da Noemi Duca consente alla Ren-Auto di allungare a 7-0 il parziale, 14-19. La risposta di Forlì è immediata: controparziale di 7-0 e nuovo vantaggio per le padrone di casa, 21-19. Pignieri con un canestro di forza, che probabilmente meritava anche un fischio a favore, segna il nuovo pareggio, 21-21. La Ren-Auto ritrova il vantaggio grazie ad una bella giocata di Capucci che attacca il canestro su un cambio difensivo, segna, subisce fallo e aggiunge il libero del 25-26. Break rosanero con Novelli che fa 1/2 dalla lunetta, poi trova un canestro difficile in traffico dentro l’area, 25-29 con 1’30” sul cronometro. Un altro gioco da tre punti di Capucci sul finale respinge il tentativo di riavvicinamento della Libertas: il primo tempo finisce sul 29-32. Il risultato è la giusta conseguenza del bel secondo quarto della Ren-Auto, attenta in difesa e fluida in attacco.

Al ritorno in campo la Libertas prova a prendere l’inerzia del match: l’Happy difende bene, ma le padrone di casa sono brave e pazienti e trovano due canestri, tra cui una tripla dell’ex Vespignani, sulla sirena dei 24″, 34-32. Noemi Duca con un tiro in svitamento dal gomito realizza il canestro dell’ennesimo pareggio, 34-34. Quando Forlì passa a difendere a zona 3-2 la Ren-Auto riesce a costruire alcune buoni tiri che però non entrano; la Libertas ne approfitta e si riporta a +6 con due triple consecutive. Provvidenzialmente anche Tiraferri segna dai 6.25, ma le padrone di casa replicano nuovamente, 43-37 a 3′ dall’ultima pausa. Renzi con quattro punti in fila prova a tenere a contatto la Ren-Auto, ma la Libertas è caldissima da tre e tocca il +9 sul 50-41. Due liberi di Capucci fissano il punteggio a fine terzo quarto sul 50-43.

La Libertas parte forte nel quarto quarto e allunga sul 54-43, ma una tripla di Novelli riporta lo svantaggio sotto la doppia cifra, 54-46. Le squadre cominciano ad accusare la stanchezza e attaccano all’arma bianca: a trarne maggior vantaggio è ovviamente Forlì che può permettersi di non avere fretta. A metà quarto la Libertas è avanti di 11 sul 58-47. La Ren-Auto sembra spacciata, ma è ancora capitan Novelli a suonare la carica: due recuperi forzati dalla difesa valgono altrettanti contropiedi vincenti per la n.4 rosanero, 58-51. Renzi, brava a trovare posizione profonda, appoggia il canestro del 58-53 e tiene aperto il match. Quando però Forlì trova la tripla del definitivo 63-55 a 40″ dalla fine sulla partita cala il sipario.

IL DOPOGARA
«Partita decisa nel terzo quarto – commenta coach Rossi: complimenti a Forlì che ha tirato con percentuali molto buone e ha scavato un divario che non siamo riusciti a ricucire. In questo momento non siamo in condizione di esprimere la nostra miglior pallacanestro: dobbiamo correre e difendere forte, ma per ora non ce la facciamo e la squadra è un po’ bloccata. Lo sapevamo, ma non deve essere un alibi, dobbiamo rimanere tranquille e lavorare per recuperare la condizione, perché incontreremo squadre forti o molto forti e, se vogliamo dare loro del filo da torcere e offrire un buono spettacolo, dobbiamo giocare un’altra pallacanestro. Stasera la difesa non ha funzionato e abbiamo concesso troppi rimbalzi d’attacco; nel primo tempo avevamo fiato e probabilmente, se non avessimo concesso così tanti rimbalzi offensivi, avremmo avuto un margine maggiore. Cercheremo di fare meglio nella partita di ritorno».

La Ren-Auto tornerà in campo alla Carim sabato 19 febbraio, alle ore 20.30, per il match con la Magika Castel San Pietro.

Massimiliano Manduchi
Ufficio Stampa Rimini Happy Basket