Indietro
mercoledì 25 maggio 2022
menu
Con Claudia Campo e Catia Piccioni

Beach Volley. Campionato Italiano Fipav a squadre: la Beach & Park vince a Roma

In foto: Catia Piccioni in ricezione e Claudia Campo
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 22 feb 2022 09:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un mese di febbraio in crescendo per la coppia di beachers formata dalla sammarinese Claudia Campo e dalla saludecese Catia Piccioni. Dopo il terzo posto nella tappa di Rovigo del campionato Italiano a squadre nella categoria Silver di due settimane fa e la seconda piazza nell’appuntamento bolognese del campionato italiano di beach volley Serie Beach 3 di una settimana fa, le due atlete della Beach & Park hanno vinto la tappa romana del campionato italiano a squadre nella categoria Master 35 giocatasi domenica 20.

Entrate nel tabellone principale come terze teste di serie, Campo e Piccioni hanno fatto percorso netto rimanendo sempre nel tabellone delle vincenti. Prima hanno battuto il Sicania Volley Cerenova di Ilaria Giordano e Arianna Del Bianco per 2 a 0 (21/17 21/16); poi la squadra del Paradise Beach City di Debora De Angelis e Morena Quatela sempre per 2 a 0 (21/19 21/9). Arrivate in semifinale con relativa tranquillità, si sono ritrovate ancora il Sicania Volley che era risalita dal tabellone perdenti. È stato un 2 a 0 tirato solo nel primo set (21/19 21/12). La finale è stata più complicata da vincere. Opposto a Carmen Fortuna e Silvia Scarpitta del Beach Volley Camp, teste di serie n°1, il duo della Beach & Park ha perso nettamente il primo set per 12 a 21 ma poi ha preso le misure alle avversarie e si è imposta nel secondo parziale (21/15) e al tie-break (15/7).

“La formula che ci ha visto impegnate in set da 21 punti anziché da 15 come di solito succede negli altri tornei al coperto, ci ha dato l’estro per giocare con un po’ più di tattica – hanno raccontato Claudia e Catia dopo il torneo. –. Abbiamo deciso di sfruttare i primi set di ogni incontro per studiare le avversarie e capirne i punti deboli. Visto che i set erano lunghi, ci è sembrata la scelta giusta e ha pagato, soprattutto in finale. Adesso ci prepariamo per tornare a Bologna a giocare una tappa della Serie Silver e non escludiamo neanche di partecipare a una Serie Gold per fare punti e quindi avere l’opportunità di giocare le finali nazionali anche in quella categoria nel caso ci interessasse. Tra un mesetto circa torneremo a Roma per un altro Master 35. Poi vedremo man mano, a seconda delle opportunità”.

Ufficio stampa Federvolley San Marino