Indietro
mercoledì 18 maggio 2022
menu
Basket Serie B

Alla scoperta dei Tigers Cesena, avversari domenica di RBR

In foto: I Tigers Cesena (Foto Facebook Tigers Cesena)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 7 gen 2022 20:36 ~ ultimo agg. 20:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Tornano finalmente in campo i biancorossi dopo lo stop forzato dal Covid per la prima partita del 2022 che coincide col derby contro i Tigers Cesena (attualmente al nono posto in classifica con 14 punti, record: 7-6) in programma domenica 9 gennaio alle ore 18 presso il PalaFlaminio, quattordicesima giornata di campionato.

I bianconeri, guidati in panchina da Coach Davide Tassinari, cresciuto agli Angels Santarcangelo sotto la guida del nostro AD Paolo Carasso, sono una squadra ostica con un roster lungo e che sta disputando un buon campionato. Cesena, tuttavia, arriva alla sfida del Flaminio con quattro giocatori risultati positivi al Covid nelle ultime ore.

A ranghi completi, i bianconeri presenta non in cabina di regia il giovane playmaker, classe 2000, Ezio Gallizzi che fin qui ha mostrato ottime cose come dimostrano i suoi numeri: 8.5 punti col 37% da tre punti in poco meno di 27′ di utilizzo. Al suo posto, dalla panchina, esce il figlio d’arte Antonio Brighi, play/guardia classe 1996 nativo di Cesenatico, che può vantare in carriera un’esperienza, seppur breve, in A2 con la maglia di Ferrara.

Tanta esperienza nello slot di guardia con il classe 1992 Giulio Mascherpa, ex Tortona e Bergamo in A2, un giocatore di assoluto livello per la categoria che imbuca 9.5 punti e 4.3 rimbalzi di media a partita. Al suo fianco c’è un’altra conoscenza del basket romagnolo come la guardia/ala classe 1993 Gioele Moretti, cresciuto anch’egli sotto l’ala di Paolo Carasso, che tira col 50% da tre punti in 21′ per 7.1 punti di media a partita.

Salendo di centimetri incontriamo uno dei migliori atleti di tutta la serie B, già incrociato con la maglia di Faenza, ovvero la guardia/ala classe 1996 Simon Anumba che con la sua esplosività cattura 7 rimbalzi in media; insieme a lui l’ala classe 1998 Fabio Bugatti reduce da un’ottima stagione a Vigevano con cui ha raggiunto i playoff, che in quest’anno contribuisce con 11.3 punti di media a partita (60% da due punti).

Il ruolo di ‘4’ è ricoperto da un eccellente tiratore come l’ala classe 1987 Salvatore Genovese, uno dei giocatori più esperti e pericolosi a disposizione di Coach Tassinari, che va a segno con 11.7 punti di media a partita. Sotto canestro Cesena si affida all’ala/centro classe 1995 Obinna Nwokoye, già avversario di Rimini la scorsa stagione in maglia Cecina: ragazzo con ottime qualità sia fronte che spalle canestro, per lui 9 punti e 5.7 rimbalzi di media a partita.

Completano il roster, entrando dalla panchina, due giovani di ottime speranze come la guardia/ala classe 2001 Vladan Arnaut ed il centro classe 2000 Renè Maurice Ndour.

Ufficio Stampa RivieraBanca Basket Rimini