Indietro
venerdì 28 gennaio 2022
menu
Basket B Femminile

La Ren-Auto batte a domicilio l'Olimpia Pesaro ed è nei play off

In foto: La Ren-Auto Happy Basket Rimini 2021-2022
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 4 dic 2021 21:46 ~ ultimo agg. 21:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

OLIMPIA PESARO-REN-AUTO 55-68 (18-27; 12-14; 12-14; 13-13), giocata sabato 4/12

IL TABELLINO
OLIMPIA: Cancellieri 2, Staffolani 2, Canossini 19, Cecchini 9, Marcheggiani, Ceccarelli, Pelizzari 5, Paradisi, Canestrari 12, Donati 6, Biagetti, Zanzarelli. All. Spagnoli.

REN-AUTO: Novelli 9, Pratelli, Pignieri 5, Duca N. 19, Renzi 4, Borsetti 2, Capucci 13, Monaldini, Lazzarini 12, Tiraferri 2, Gambetti 2, Mongiusti. All. Rossi.

Arbitri: Pagnoni e Romanella.

CRONACA E COMMENTO
Nella terza giornata di ritorno del campionato di Serie B la Ren-Auto di coach Pier Filippo cerca a Pesaro, contro l’Olimpia, due punti decisivi in chiave play-off: le padrone di casa sono ultime e senza vittorie, ma la gara, come sempre a questo livello, non manca certo di insidie. Senza Eleonora Duca, fermata dal mal di schiena, e la “lungo degente” Madonna, coach Rossi porta in panchina le tre U17 Monaldini, Mongiusti e Pratelli e parte con Gambetti in quintetto.

L’inizio è scoppiettante e il primo quarto davvero bello e la Ren-Auto si affida ad una Noemi Duca immarcabile e a un’Asia Lazzarini ispirata: le due sommano 21 punti, 13 e 8 rispettivamente, e guidano un attacco capace di segnare ben 27 punti nei primi 10’. La Ren-Auto prova a scappare nel secondo quarto e tocca il massimo vantaggio con una tripla di Novelli a 3′ dall’intervallo, 23-40. Pesaro non ci sta e con un parziale di 7-0 trona a -10, 30-40. Un tiro libero di Capucci fissa il finale all’intervallo sul 30-41.

Il secondo tempo comincia come il primo, ovvero con un break di Noemi Duca, che segna 4 punti; Pignieri aggiunge un libero per il primo allungo, 30-46. Pesaro però si rimette in partita col tiro da fuori e con un contro-parziale immediato torna a -10, 36-46. Per tutto il terzo quarto la gara si mantiene in equilibrio con uno scarto che balla costantemente tra i 10 e i 12 punti. Un bel canestro di Tiraferri quasi sulla sirena, permette alla Ren-Auto di chiudere il quarto sul +13, 42-55.

L’Olimpia parte meglio nell’ultima frazione e dopo 3′ torna sotto la doppia cifra di svantaggio, 48-57. L’attacco rosanero non riesce più a trovare buone soluzioni, diversamente da quello pesarese, che, in totale fiducia, si prende l’inerzia e con un parziale complessivo di 10-2 riapre totalmente la partita, 52-57 a 5′ dalla fine. Dopo l’inevitabile time-out chiamato da coach Rossi una transizione sull’asse Gambetti-Capucci permette alla Ren-Auto di togliere finalmente il coperchio dal canestro e di riprendere tre possessi di vantaggio, 52-59. E’ la scossa che serviva, perché la difesa aumenta di efficacia e in attacco Lazzarini con due belle ricezioni profonde segna i 4 punti del nuovo +11, 52-63.

È il break che non solo ristabilisce le distanze, ma che permette alla Ren-Auto di chiudere ogni discorso sull’esito finale con un paio di minuti d’anticipo. Un canestro allo scadere di Gambetti vale il definitivo 55-68.

IL DOPOGARA
«Continuo a pensare che la classifica di Pesaro sia bugiarda – commenta coach Rossi: sulle esterne sono una buona squadra e ci hanno messo in difficoltà sugli accoppiamenti difensivi, anche perché hanno tirato con buone percentuali. Noi abbiamo giocato un primo quarto scoppiettante e segnato 41 punti nel solo primo tempo, poi siamo calate di intensità abbiamo sbagliato troppi tiri facili, complicandoci la vita. Quando loro sono tornate a -5 nel time-out ho chiesto alle ragazze di stare tranquille e di non giocare con la fretta, non ho disegnato cose particolari. Sono comunque contento, perché abbiamo fuori due giocatrici importanti e nel quarto periodo si è fatta male, speriamo non seriamente, anche Pignieri e questo mi ha permesso di dare tanto spazio a Gambetti e di mandare in campo le U17. Far fare esperienza alle nostre giovani è uno dei nostri obiettivi principali, la nostra società è fondata sul settore giovanile. Dopo questa vittoria abbiamo ufficialmente acquisito la permanenza in serie B e la possibilità di fare i playoff con tra le prime nove dell’Emilia Romagna: con quanti punti andremo alla seconda fase dipenderà dalle prossime due partite».

La Ren-Auto tornerà in campo ad Ancona sabato 11 dicembre, alle ore 19.00, per il match con le Basket Girls.

Massimiliano Manduchi
Ufficio Stampa Rimini Happy Basket

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.