Indietro
menu
Si mette mano anche al Flaminio

Impianti sportivi, gli interventi conclusi e in partenza. Con un intoppo a Viserba

In foto: il campo da basket al parco Marecchia
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 4 dic 2021 14:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Si sono conclusi in questi giorni interventi su quattro impianti sportivi di quartiere a Rimini. I lavori di riqualificazione hanno riguardato in particolare:  il campo da basket nel parco Marecchia, il pattinaggio di via Pomposa e il campo da calcio – con l’adiacente pista per lo skateboard – nel Parco Cervi. Diverse le tipologie di ristrutturazioni: dal rifacimento del fondo con nuovo tappetino bituminoso di resina o erba sintetica, alle nuove segnature per il basket o il calcetto, i tabelloni, le porte e in alcuni casi la recinzione o i cordoli perimetrali. I campi, che sono già a fruibili e a disposizione dei cittadini, nei prossimi giorni saranno personalizzati con i loghi rossi e la scritta “Rimini” verniciata sul fondo.
Questi interventi, programmati e inseriti in un ampio piano di riqualificazione degli impianti sportivi,  interessano tutto il territorio comunale, da Viserba a Miramare, passando per Corpolò fino ai parchi e allo stadio Romeo Neri. Un piano per il quale è stato stanziamento più di 235 mila euro, che il Comune di Rimini ha affidato, in house ad Anthea, dopo una ricognizione eseguita da parte degli uffici comunali.  Concluse le riqualificazioni in questi tre strutture, seguiranno adesso anche quelle previste tra la fine di quest’anno e l’inizio del 2022, ai circoli tennis di Viserba e Rivazzurra, dove nel primo verrà rifatto parte dell’impianto fognario e nel secondo i percorsi esterni e la copertura del circolo.
A seguire sono calendarizzati tutti gli altri, dal Playground basket del parco di Corpolò, al Campo di pallavolo della scuola media di Duccio a Miramare.  Un crono programma che si concluderà in primavera/estate – quando le temperature consentiranno di gestire meglio gli asfalti e le resine da usare per il tappeto di fondo – con il Playground per il basket nel parco del “tartughino” a Viserba dove a seguito di alcuni problemi sopraggiunti durante i primi lavori (ad esempio, difficoltà di drenaggio dell’acqua piovana), dovrà essere rifatto completamente il fondo, e nel campo da calcio a cinque dello stadio Romeo Neri.
Il programma di lavori è stato integrato dalla Giunta comunale questa settimana, con l’approvazione della delibera del progetto definitivo di fattibilità tecnica ed economica, per la riqualificazione e messa a norma del Palasport Flaminio.  L’intervento che andrà a completare i lavori già eseguiti per l’efficientamento energetico dell’impianto sportivo.
I lavori rientrano nella gestione e manutenzione del patrimonio edilizio comunale (svolta in forma di house providing) e saranno affidati alla Società Anthea s.r.l. e riguardano in particolare la riduzione del rischio sismico e di miglioramento del grado di sicurezza statico dell’impianto sportivo. Il costo dell’intervento è di euro 250 mila, importo inserito nel quadro economico complessivo dei due progetti – uno dei quali già concluso per oltre 463 mila euro – rientranti nell’investimento del Piano Economico Finanziario definito in totale per oltre 713 mila euro.

Per l’assessore allo Sport Moreno Maresi “Un impegno programmato che da tempo ha permesso di mettere mano a tantissime strutture presenti sul nostro territorio, con un’attenzione particolare agli spazi outdoor, oggi indispensabili per poter garantire agli sportivi di tutte le età e di tutti i livelli di continuare ad allenarsi e praticare nella massima sicurezza. Un’attenzione che chiaramente si estende anche al Flaminio, dove entrano nella seconda fase gli importanti lavori di messa a norma e sicurezza della struttura”.

 

Meteo Rimini
booked.net