Indietro
domenica 27 novembre 2022
menu
Pole Dance

Dipilato, Pavolucci e Depaoli: tre riminesi ai mondiali POSA di Pole Sport a Bologna

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 30 nov 2021 09:03 ~ ultimo agg. 15:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

È tempo d’impegni internazionali per tre atlete riminesi selezionate nel Team Italia. Claudia Dipilato, Serena Pavolucci e Giada Depaoli saranno impegnate nei mondiali di Pole Sport della federazione internazionale POSA (Pole Sport & Arts World Federation) in programma il 4 e 5 dicembre a Bologna. La Dipilato affronterà, poi, anche i mondiali di Pole Art in programma sempre a Bologna nel week-end successivo. Tutte e due le manifestazioni si terranno al PalaDozza.

Peccato per la riccionese Mirella “Miri” De Donato che era stata selezionata sia per i mondiali di Pole Sport che per quelli di Pole Art ma dovrà rinunciare per problemi di salute. L’insegnante dell’Acropole Gym Studio avrebbe dovuto competere tra le Master 50 Elite con il brano “Recovery” che le aveva fruttato un bronzo al Pole Art di Torino. “E questo nonostante fosse una coreografia nata per il pole sport anche se molto danzata – afferma la sfortunata atleta della Perla Verde. – Sono davvero triste per aver perso queste due occasioni per competere dopo tante gare rinviate per Covid negli ultimi mesi. Me ne farò una ragione e cercherò di ripresentarmi al meglio il prossimo anno”.

A questo appuntamento Claudia Dipilato va per vincere. “Voglio confermare il titolo conquistato nel 2020. – Dice. – Tra le mie avversarie conosco bene la francese Florence Renault e l’americana Mary Ann Gonzales Barnes che ho già affrontato e battuto. Le altre non le conosco, sono atlete “nuove” per la mia categoria”.

La titolare del Rimini Pole Studio compete fra le Master 40+ Competitive e porterà in gara il brano “Sully” che le ha assicurato l’oro sia agli Italiani di Pole Sport 2020 che al recente Pole Art di Torino. “Però ho cambiato la parte a terra, il cosiddetto “work floor o contenuto coreografico”. Ho dovuto inserire delle sequenze danzate in ossequio ai nuovi regolamenti POSA”.

Serena Pavolucci è stata selezionata tra le Senior Women Amatori grazie al titolo nazionale conquistato nel 2020 con il pezzo “L’Evoluzione della Specie” con il quale ha affascinato anche il pubblico del Pole Art di Torino. In quella stessa competizione Giada Depaoli si piazzò quarta. Una posizione che anche per lei è valsa la chiamata in azzurro. Gareggia con una coreografia sulla canzone “Poetica” di Cesare Cremonini. L’obiettivo delle due è raggiungere la finale a dieci ma non sarà facile. Sia per l’ovvia alta qualità della concorrenza; sia perché il regolamento quest’anno prevede che possano accedere alla finale solo due atlete per nazione, indipendentemente dai punteggi. Perciò le riminesi potrebbero entrare tutte e due in finale solo se arrivassero prima e seconda fra le italiane durante le eliminatorie.

Flavio Semprini
Uffici Stampa e Comunicazione

]