Indietro
venerdì 22 ottobre 2021
menu
Basket Serie D

Villanova Tigers: esordio vincente, ma grave infortunio al centro Bollini

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 11 ott 2021 12:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Villanova Basket Tigers-Ozzano Cmo 79-65 (22-14; 43-31, 61-43)

IL TABELLINO
Fast Coffee Tigers: Tomasi 1, Zannoni 32, Polverelli 17, Frigoli 8, Russu 13, Guiducci F 8, Bollini, Guiducci T, Parri, Gnoli, Giacobbi. All. C. Evangelisti.

Ozzano Cmo: Ballardini 21, Perini 2, Purboo 12, Cisbani 5, Mini 8, Giannasi 6, Neri 1, Righi 3, Landi J 3, Landi L, Scapinelli. Galletti 4. All. Midulla.

CRONACA E COMMENTO
Esordio vincente dei Tigers, che pagano però un prezzo altissimo. Il centro Bollini, uno dei prospetti più promettenti di Villanova, si è infortunato gravemente dopo soli 2’. Lesione del tendine d’Achille, stagione purtroppo finita per il classe 2001.

Il primo punto della stagione lo mette a segno Tomasi dalla lunetta. Coach Evangelisti parte infatti con il quintetto ‘pesante’ con Bollini e Polverelli vicino al ferro, Tomasi da ala, Zannoni guardia con Frigoli a dirigere l’orchestra. 15-4 dopo pochi minuti, con ‘Polvere’ che non è contenibile dagli ozzanesi (subito schiaccione per il n. 7) cosi come Russu fa valere centimetri e kg. Gli ospiti comunque non mollano e chiudono 22-14 il primo tempino.

La bomba di Frigoli apre il secondo quarto, Ballardini gli risponde, imitato dal capitano Tigers Zannoni dall’arco, poi F. Guiducci prima in reverse poi dalla lunetta. 43-31.

Il terzo quarto spacca la partita. Gnoli fa rifiatare i lunghi, poi Zannoni e Russu danno le spallate decisive, il vantaggio si dilata, nonostante la resistenza di Purboo e Ballardini, e gli arbitri non fischino più un fallo per Polverelli: 61-43.

Il più giovane dei Guiducci segna, Tommaso, il maggiore, cattura rimbalzi e palle vaganti. Esordio in D per Giacobbi (2004). Zannoni regala una schiacciata al pubblico, poi scarta l’assist di Parri che inchioda il risultato sul 79-65.

IL DOPOGARA
“L’abbraccio dei tifosi, seppur con capienza della Tigers Arena al 35%, il ritorno alle partite e la gara vinta sono state un po’ rovinate dal grave infortunio occorso al nostro centro Bollini, al quale vanno tutti i migliori auguri della squadra. I ragazzi hanno sopperito a questa perdita dopo 2’ mettendo in campo più di quello che avevano, specie i lunghi non avevano molti minuti nelle gambe, ma tutti han lanciato il cuore oltre l’ostacolo – è il commento agrodolce del coach Cristian Evangelisti –. Andati la prima volta sul +20, le poche rotazioni e la stanchezza si son fatte sentire ma la squadra ha ben controllato la situazione. Nei momenti topici i Tigers hanno offerto anche del buon basket, con ottime scelte in attacco. Peccato, invece, per i troppi rimbalzi offensivi offerti agli avversari specie nei primi 2 quarti, dove con un po’ più di attenzione il punteggio poteva già essere più largo. C’è tanto da lavorare per mettere a posto alcune situazioni, ma la prima uscita è stata come ce l’aspettavamo. La squadra ha ampi margini di miglioramento, che speriamo di mostrare già dalla prossima trasferta a Bologna (sabato 16 ottobre, ore 18.30) contro Audace Bombers”.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO