Indietro
menu
Il comune monocandidato

Curiosità voto. A Rimini i candidati consiglieri più giovani, l'esordio di Sassofeltrio

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 1 ott 2021 13:16 ~ ultimo agg. 18:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

48 comuni al voto in Emilia Romagna con 143 candidati sindaco, 228 liste a sostegno e 4.214 candidati ai consigli comunali. In testa per numeri c’è Ravenna con 11 aspiranti alla poltrona di primo cittadino e 30 liste in campo mentre nel piccolo comune di Gaggio Montano c’è un unico candidato che avrà come avversario il quorum del 40%. Sei i comuni al voto in provincia di Rimini. Nel capoluogo si contendono in sei la carica di sindaco, 5 uomini e 1 donna: complessivamente sono 21 le liste per un totale di 586 persone alla ricerca di uno dei 32 posti in consiglio. 328 uomini, 258 donne. Tra i capoluoghi al voto, quello riminese ha i candidati consiglieri più giovani: in media 48,3 anni, 46,8 per le candidate e 49,5 per gli uomini. Oltre la metà sono nati in città, il 16% è di un altro comune dell’Emilia-Romagna e il 27 proviene da fuori regione. Il 3,6% dei candidati riminesi è invece nato all’estero. Quattro gli aspiranti primi cittadini di Cattolica, con una sola presenza femminile. Le liste presentate in questo caso sono 13 con 190 candidati al consiglio comunale, in prevalenza (circa il 57%) uomini. Al voto poi anche Montescudo Montecolombo dove i candidati a sindaco sono tre, con due donne, mentre sarà sfida a due a Novafeltria, Pennabilli e Sassofeltrio. Proprio il piccolo comune della Valconca è la novità di questa tornata elettorale: arrivato recentemente dalle Marche andrà al voto per la prima volta tra le municipalità dell’Emilia Romagna.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO