Indietro
menu
10 e 11 settembre

'Prendersi cura della bellezza'. Prosegue la summer school dell'ISSR Marvelli

In foto: prendersi cura della bellezza
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 6 minuti
mar 7 set 2021 18:15 ~ ultimo agg. 18:23
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 6 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose “A. Marvelli” propone per il 10 e 11 settembre il terzo appuntamento della speciale Summer School dedicata al tema: “Prendersi cura della bellezza”, percorsi per la valorizzazione del Patrimonio artistico ecclesiale e del turismo religioso.

La presentazione dell’appuntamento:

Anche questo terzo appuntamento prevede, come quelli precedenti, l’interazione dinamica di diverse metodologie e modalità formative (seminari di ricerca, laboratori di metodologia, esperienze virtuose, testimonianze e visite guidate in siti d’eccellenza) incentrate sulla valorizzazione del patrimonio artistico ecclesiale in una prospettiva anche di rilancio del turismo religioso e culturale. Desideriamo tornare a prenderci cura dell’arte sacra e della bellezza ma, al contempo, proporre la divina bellezza come cura della persona: bellezza che dona stupore e genera senso.

L’articolazione del programma delle due giornate prevede le seguenti date

Venerdì 10 Settembre pomeriggio – dalle 15,30 alle 18,30

L’incontro seminariale del pomeriggio avrà come tema di riflessione “La bellezza che cura. La funzione civile del patrimonio artistico religioso, tra memoria e profezia e prevede una relazione affidata a Giovanni Gazzaneo (critico d’arte, giornalista e direttore di “Luoghi dell’Infinito”).

Seguiranno i Laboratori di metodologia su “Arte sacra, identità e memoria: aspetti interculturali e interreligiosi” con due contributi relativi ad alcune esperienze di particolare importanza: Il patrimonio culturale di interesse religioso: sfide e opportunità in Italia e in Europa di Olimpia Niglio (Vicepresidente di ICOMOS – Commissione internazionale sul patrimonio religioso – sezione UNESCO) e Una politica per la valorizzazione del patrimonio artistico e religioso: il ruolo delle Regioni di Anna Cicchetti (Università di Bologna – Campus di Rimini, ISSR “A.Marvelli).

Sabato 11 Settembre – dalle ore 9,00 – 12,30

L’incontro seminariale della mattina avrà come tema di riflessione “La bellezza della rivelazione nella cristianità. Parole e immagini tra Oriente e Occidente” e prevede due relazioni di inquadramento generale: la prima affidata a Emanuela Fogliandini (Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale – Milano), la seconda ad Alessandro Giovanardi (ISSR “A. Marvelli”). Sarà presente ai lavori anche il Prof. François Boespflug (studioso di Iconografia cristiana, Università “Marc Bloch” di Strasburgo).

Seguiranno i Laboratori di metodologia su “Leggere e interpretare l’opera d’arte ecclesiale” con due contributi esperienziali di particolare interesse: Esperienze di educazione alla bellezza dell’arte sacra” di Giuliana Albano (Condirettrice della Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia – PFTIM, sez. S.Luigi – Napoli ) e La grammatica dello sguardo. Per una lettura teologica dell’opera d’arte di Auro Panzetta (ISSR “A.Marvelli).

Sabato 11 Settembre – dalle ore ore 15,00 alle ore 19,00

Visite guidate al Tempio Malatestiano (Basilica Cattedrale), al Tesoro della Cattedrale e al Museo della Città

Il pomeriggio di Sabato 12 Settembre sarà dedicato al tema dell’Umanesimo cristiano del Tempio Malatestiano, con un’articolata visita guidata al Tempio Malatestiano (Basilica Cattedrale di Rimini) e al suo Museo (Tesoro della Cattedrale), per poi proseguire alla sezione malatestiana presso il Museo della Città di Rimini. A condurre le visite saranno alcuni docenti del Master (A. Giovanardi, J. Farabegoli, A. Panzetta).

Giovanni Gazzaneo

Giornalista e critico d’arte. Laureato in filosofia teoretica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e specializzato in comunicazioni sociali, ha ideato Luoghi dell’Infinito, mensile culturale di «Avvenire», che coordina dal 1997. È presidente della Fondazione Crocevia. Dal 1988 al 1991 ha diretto il Collegio universitario cardinal Ferrari di Milano e dal 2010 al 2011 è stato direttore della Galleria d’Arte Sacra dei Contemporanei in Villa Clerici a Milano. Ha curato mostre di arte, in particolare di arte sacra e di fotografia. Ha tenuto corsi di comunicazione dei beni culturali presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e presso la Pontificia Facoltà Teologica di Napoli. In qualità di esperto di arte sacra ha fatto parte della commissione CEI per le nuove chiese. Tra i riconoscimenti conseguiti: il primo Trofeo nazionale delle comunicazioni sociali – in qualità di ideatore e responsabile de Gli Altri, inserto domenicale di «Avvenire» sul volontariato e la cooperazione internazionale – ricevuto dal presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro (Quirinale, 1992); il Premio Capri San Michele per il paesaggio (2018).

Olimpia Niglio

Architetto, laureata presso l’Università di Napoli “Federico II”, ha conseguito un Dottorato di Ricerca in Conservazione dei Beni Architettonici presso lo stesso ateneo e un Master in Management dell’Arte e Beni Culturali presso la Business School Sole24Ore in Roma. Ha conseguito un Post Dottorato che ha svolto presso l’Università di Pisa presso il cui Ateneo è stata professore incaricato per i corsi di Storia del restauro e di Storia dell’Architettura.

Dal 2006 ha iniziato il suo percorso accademico all’estero, prima in Colombia presso l’Universidad de Ibagué e poi come professore titolare presso la Universidad de Bogotà Jorge Tadeo Lozano e poi in Giappone dove ha insegnato presso la Kyoto University. Ora è professore presso la Hokkaido University.

È autrice di numerosi articoli su riviste internazionali nonché di numerose monografie sulla storia dell’architettura comparata tra Estremo Oriente ed Estremo Occidente. Nel 2018 è stata nominata membro dell’Academia Colombiana de Historia, prima donna straniera a ricevere questo prestigioso riconoscimento.

Attualmente è Vice-Presidente ISC PRERICO ICOMOS.

Anna Cicchetti

Si è laureata in Giurisprudenza presso l’Ateneo bolognese dove attualmente è ricercatore in diritto amministrativo. Numerose, negli anni, sono state le docenze, tra le quali: Legislazione del Turismo; Amministrazione pubblica e mercato del turismo; Diritto amministrativo; Istituzioni di diritto pubblico; Governo del territorio, pianificazione urbanistica e turismo. È componente del comitato scientifico del Master europeo in consumer affairs (EMCA), presso la Facoltà di Economia – Rimini dell’Università di Bologna, in collaborazione con le Università di Barcellona – Universitat de Barcellona, l’Università di Londra – Brunel University, l’Università di Montpellier – Universitè di Montpellier e l’Università di Timisoara – Universitea de Vest Dion Timisoara. È titolare dei corsi di Legislazione turistica e Legislazione dei beni culturali ed ecclesiastici presso l’ISSR “A.Marveli” di Rimini. Attualmente è membro del Tavolo di Lavoro istituito dalla Regione-Emilia Romagna, in accordo con la Conferenza Episcopale dell’Emilia – Romagna, in merito allo studio e al rilancio di nuove strategie per promuovere il turismo religioso. Diverse sono le pubblicazioni inerenti alle tematiche di competenza tra le quali: Titolarità amministrativa e gestione imprenditoriale dei servizi pubblici locali. Profili di sistema (2004); Public law and regulation. Collected essays (con Justin O. Frosini e Marcella Gola, 2011); Amministrazione pubblica e marcato del turismo (2012).

Emanuela Fogliandini

Studiosa attenta agli aspetti teologici e simbolici dell’arte sacra, nel duplice orizzonte tra Oriente e Occidente, Emanuela Fogliandini ha conseguito il Baccalaureato in Teologia presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano, la Licenza specializzata in Teologia presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano, la Laurea magistrale in Scienze delle Religioni presso l’Università degli Studi di Torino e il Dottorato in Teologia presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano. Numerose, negli anni, sono state le sue docenze accademiche, tra le quali: Storia della Teologia ortodossa presso il Laboratorio Iconografico della Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna di Bologna; Storia e teologia dell’arte cristiana presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano; Introduzione alla teologia bizantino-ortodossa presso la Facoltà Teologica di Lugano; Storia della Teologia dell’Oriente cristiano presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano; Teologia ortodossa presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano e Pavia. Numerosi sono i contributi bibliografici della studiosa. Tra i più recenti: La natività di Cristo nell’arte d’Oriente e d’Occidente (con François Boefsplug, 2016); La fuga in Egitto nell’arte d’Oriente e d’Occidente (con François Boefsplug, 2017); Volti del mistero. Il conflitto delle immagini tra Oriente e Occidente (con François Boefsplug, 2018); La resurrezione di Cristo nell’Arte d’Oriente e d’Occidente (con François Boefsplug, 2019); Il Natale nell’arte (con François Boefsplug, 2020); Spazio sacro e iconografia (con François Boefsplug e Cristiano Cossu, 2020); L’annunciazione nell’arte tra l’Oriente e l’Occidente (con François Boefsplug, 2020); Il giorno di Pasqua nell’arte. Gli incontri del risorto (con François Boefsplug, 2021).

Alessandro Giovanardi

Docente di Arte Sacra e Iconologia presso l’ISSR “A. Marvelli” di Rimini, cura le attività culturali della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini e dirige la rivista di storia, arte e cultura «Ariminum». Si è formato in filosofia ed estetica alle Università di Bologna (Laurea) e Siena (dove ha conseguito il Master e il Dottorato). Ha tenuto corsi,  lezioni, seminari e conferenze presso l’ISSR “Santa Maria di Monteberico” a Vicenza, l’Università “Vita e Salute” San Raffaele di Milano, l’Accademia di Belle Arti di Rimini, l’Accademia di Belle Arti di Bologna, l’Istituto Italiano di Cultura a Bucarest, l’Università di Cluj Napoca, l’Università di Siena/Arezzo. Da tempo s’interessa al rapporto tra la pittura e le fonti filosofiche, religiose e letterarie, lavorando in particolar modo sul Trecento riminese e sul Gotico tra Romagna e Marche, per cui ha redatto molti contributi sulle riviste «L’Arco», «Ariminum», «Romagna Arte e Storia», «La Nuova Europa», «Parola e Tempo». È autore di diversi saggi che trattano il rapporto tra filosofia e arte nel pensiero russo (Florenskij, Evdokimov, Zabughin), e in quello italiano più attento alla tradizione slava (Cristina Campo ed Elémire Zolla), tra cui «Pietas» e bellezza. L’arte sacra in Cristina Campo (2007) e John Lindsay Opie. Estetica simbolica ed esperienza del Sacro (Prefazione di Boris Uspenskij, 2011). Ha curato l’antologia di saggi di John Lindsay Opie, Nel mondo delle icone. Dall’India a Bisanzio (2014).

Giuliana Albano

Storica dell’arte e archivista, è professoressa di Arte sacra presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale – sez. S. Luigi. Pubblica su cataloghi, riviste, libri, riguardanti in particolare l’arte moderna e contemporanea. Collabora con la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici e Architettonici di Napoli e Provincia e con la Soprintendenza Archivistica per la Campania. Dal 2010 insegna Arte sacra presso la Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia nella Pontificia Facoltà dell’Italia Meridionale – sez. S. Luigi. Dall’anno accademico 2017/2018 è nominata docente incaricata del corso di Arte e IRC presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose San Matteo di Salerno – PFTIM. Dall’anno 2018/2019 è docente invitata del corso di Arte sacra e Arte e Religiosità popolare presso la PFTIM – sez. S. Luigi. Attualmente, presso lo stesso Ateneo, è condirettrice della Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia.

Auro Panzetta

Docente di Didattica della comunicazione dell’immagine al Master in Valorizzazione dell’Arte Sacra e del Turismo Religioso presso l’ISSR “A.Marvelli” di Rimini. I suo interessi di ricerca si indirizzano prevalentemente ai temi dell’analisi iconografica dell’opera d’arte sacra con particolare riferimento ai contenuti di carattere teologico-simbolico. Collabora con la casa editrice SEI per la stesura di un manuale di testo per l’insegnamento della religione cattolica negli istituti medi superiori.

Per informazioni più dettagliate sul Programma della Summer School visitare il sito www.issrmarvelli.it, oppure rivolgersi alla Segreteria dell’ISSR “A. Marvelli” (Via Covignano 265, 47923 Rimini, tel. 0541-751367, email segreteriacaf@ismarvelli.it ).

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO