Indietro
menu
Come va il turismo

I numeri di luglio: Riccione quasi a livelli prepandemia, Rimini fatica di più

In foto: La spiaggia
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 3 set 2021 16:14 ~ ultimo agg. 4 set 17:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’andamento turistico del mese di luglio conferma un netto miglioramento rispetto al 2020 ma evidenzia anche come siano ancora lontani i numeri prepandemia. Proprio oggi l’Ufficio Statistica della Regione ha pubblicato l’andamento aggiornato a luglio.

In provincia sono arrivati 679.961 turisti, il 29,9% in più del 2020 ma il 3% in meno del 2019. Più ampio il gap in termini di presenze: sono state 3.305.333, vale a dire il 40,6% in più dello scorso anno ma il 16,1% in meno del 2019. Nonostante una lieve ripresa, a pesare sui numeri complessivi è la situazione del turismo estero ancora limitato dalle misure antipandemia (-46,4% di presenze rispetto al 2019).

L’andamento comune per comune conferma Riccione come la realtà che tiene meglio rispetto al periodo prepandemia. A luglio gli arrivi sono stati quasi 170mila, in crescita del 18,9% sul 2020 ma anche dell’8,7% sul 2019. Le presenze hanno superato quota 821.000 con un aumento del 31,4% rispetto allo scorso anno ed una lieve flessione del 3,6% rispetto a luglio 2019.

In ripresa anche Rimini che però fatica di più. Gli arrivi di luglio sono stati circa 295mila, il 36,5% in più rispetto al 2020 ma il 10,9% in meno del 2019. Le presenze hanno superato 1.300.000 segnando una crescita del 42,9% rispetto all’anno precedente. Restano però distanti i numeri prepandemia: -22,8% su luglio 2019. A pesare per il capoluogo è il calo di turisti esteri che, prima del covid, erano arrivati a pesare per il 30% del dato complessivo.

Buona la performance di Bellaria Igea Marina che a luglio ha visto arrivare quasi 91mila turisti con un aumento del 38% sul 2020 e anche del 3,8% sul 2019. I pernottamenti sono stati invece 533mila, più 52,8% su luglio 2020 e meno 12,8% sull’anno prepandemia.

A Cattolica gli arrivi sono stati invece poco più di 77mila, più 26,5% sul 2020 e meno 2,3 sul 2019. Le presenze di luglio hanno superato le 424mila con una crescita rispetto all’anno precedente del 39,4% ma una flessione del 18,9 sul 2019.

Infine Misano Adriatico. Con i suoi oltre 35mila arrivi di luglio è tornato quasi ai livelli prepandemia (-1,8% sul 2019 e + 22,5 sul 2020). Più ampio invece il gap in termini di presenze: sono state 197mila, con una crescita del 39,2% sullo scorso anno ma il 16,8% in meno del luglio 2019.

Nei primi sette mesi del 2021 sono arrivati in provincia di Rimini 1.353.224 turisti che hanno soggiornato per 5.789.267 giorni. Con un aumento rispettivamente del 44,1% per i primi e del 54,7% per i secondi rispetto allo scorso anni. Arrivi e presenze calano però del 41,2% e del 37,8% rispetto al 2019.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione