Indietro
menu
La denuncia di un atto vandalico

Disabilità, le proposte di Erbetta. 'Il degrado non risparmia neanche disabili'

In foto: la gomma vandalizzata
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 23 set 2021 14:36 ~ ultimo agg. 15:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il candidato a sindaco di Rimini Mario Erbetta presenta le proprie proposte in tema di disabilità: “Ritengo che il Comune possa e debba fare di più per la disabilità a partire dall’assistenza domiciliare che lascia molto a desiderare e alla fruibilità della città abbattendo tutte le barriere architettoniche che ancora ci sono. A tal proposito ritenendo che la mobilità e in particolare il trasporto pubblico, è il punto di partenza di una città accessibile per i disabili sarà una mia priorità l’applicazione del REGOLAMENTO (UE) N. 181/2011 che norma i diritti delle persone con disabilità e i doveri dei vettori e gestori delle fermate e in particolare bisognerà prevedere l’ assenza di gradini o presenza di scivoli per accedere alle banchine e sufficiente larghezza delle stesse; assenza di transenne fisse a pavimento o di altri ostacoli che possono impedire gli spostamenti di una carrozzina, piano del marciapiede senza asperità che rendano
difficoltoso /pericoloso il passaggio di utenti con disabilità motorie e visive., presenza di percorsi tattili per accedere alle fermate, presenza di segnalazioni acustiche e luminose in merito ai veicoli in arrivo” e conclude “ Tutti i cittadini devono avere le stelle possibilità di vivere la città di Rimini, in sicurezza e nonostante le disabilità che potrebbero avere”.

L’occasione per parlare di disabilità è un atto vandalico nei confronti del marito disabile della candidata Ernestina Giuseppina Pedrini, che racconta “Ieri mattina, verso le ore 9, mentre arrivavo con mio marito allo stallo disabili posizionato in via Neri da Rimini n 38 ( stallo libero), notavo che le ruote anteriore e posteriore destra, erano a terra. Chiamato subito il meccanico che mi fatto notare che entrambe le gomme e evidenziavano tagli compatibili alla punta di un cacciavite. Un atto doloso vigliacco verso una persona debole, inqualificabile”.

“E’ un atto inqualificabile ed evidenzia come il degrado e la delinquenza a Rimini non risparmia nessuno e nemmeno disabili”, sottolinea Erbetta.

Notizie correlate