Indietro
menu
Incontro col comitato

Borgo Marina. Renzi (FdI): trasferire Moschea e dare decoro

In foto: l'incontro col comitato di Borgo Marina
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 26 set 2021 14:36
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Trasferire la Moschea dal quartiere di Borgo Marina a Rimini e ripristinare ordine e decoro nell’area incrementando i controlli di polizia municipale. Sono alcune delle proposte avanzate dal capolista di Fratelli d’Italia Gioenzo Renzi che venerdì sera, insieme al candidato sindaco del centrodestra Enzo Ceccarelli, ha incontrato il Nuovo Comitato di Borgo Marina. “Negli ultimi 20 anni – ricorda Renzi – nel Borgo si sono visti la concentrazione dei negozi afroasiatici (il mancato rispetto delle regole riguardanti l’attività commerciale e l’evasione dei tributi da parte dei gestori extracomunitari), il sovraffollamento negli appartamenti con scarse condizioni igieniche; la Moschea con centinaia di frequentatori (in una casetta ad uso ufficio); lo spaccio della droga“. Aspetti che “hanno stravolto l’identità del Borgo Marina, che è diventato un vero e proprio ghetto” spiega. “Le famiglie Riminesi – continua Renzi – hanno ribadito la volontà di non abbandonare le proprie case (sacrificio del lavoro di generazioni) e il Borgo Marina. Abbiamo chiesto al Candidato Sindaco Enzo Ceccarelli che il compito della nuova Amministrazione comunale dovrà essere quello di adottare tutti i provvedimenti necessari per ricostruire l’immagine Riminese del Borgo Marina, che è uno dei 4 borghi storici della città (risalente al 1.100):
-Il trasferimento della Moschea, per eliminare l’insostenibile impatto sul quartiere (a seguito anche della Petizione popolare sottoscritta da oltre 1.400 Riminesi, rimasta inascoltata dalle Amministrazioni di sinistra);
-L’istituzione di un Nucleo antidroga della Polizia Locale per sradicare lo spaccio della droga nel Borgo Marina, adeguando la videosorveglianza;
-Il rispetto del Regolamento Comunale per la riqualificazione commerciale e i controlli della Polizia Locale;
-I controlli sull’evasione della TARI per ristabilire la legalità e il principio di equità contributiva;
-La riduzione del 50% dell’IMU nel Borgo Marina, a seguito della svalutazione degli immobili”. 

Notizie correlate