Indietro
menu
notte di follia

Evade dai domiciliari, ruba auto a Santarcangelo e fugge, ma muore annegato nel canale

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 4 ago 2021 13:17 ~ ultimo agg. 5 ago 11:20
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è tolto il braccialetto elettronico ed è evaso dagli arresti domiciliari nella notte tra lunedì e martedì. Poi ha rubato un’auto a Santarcangelo e si è diretto in Veneto, dove avrebbe cercato di mettere a segno due rapine (senza riuscirci) prima di finire fuori strada. L’uomo, un 35enne bosniaco, sottoposto ai domiciliari a Rimini, è morto annegato all’interno della vettura dopo aver terminato la sua corsa in un canale di irrigazione dalle parti di Castagnaro, piccolo comune in provincia di Verona. Il 35enne guidava ubriaco e ha perso il controllo dell’auto da solo.

Alla Sala operativa della questura di Rimini, l’altra giorno, era arrivata la segnalazione che il bosniaco non aveva più con sé il braccialetto elettronico. Immediate erano scattate le ricerche da parte delle Volanti, che però avevano dato esito negativo. Poi la notte di follia e il tragico epilogo.