Indietro
menu
Promosse prove di tensione

Metromare. Collaudo mezzi registra alcune criticità, servono nuove verifiche

In foto: i nuovi mezzi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 23 lug 2021 15:12 ~ ultimo agg. 24 lug 13:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Le prove sui mezzi e sulla linea del Metromare, iniziate giovedì scorso, si sono concluse ieri con la necessità di ulteriori verifiche tecniche per ottenere il nulla osta definitivo per la messa in esercizio dei nuovi veicoli.

Le prove di tensione applicata sui primi mezzi sono state superate ed hanno avuto esito positivo. Le prove di immissione in linea (ovvero l’immissione dei mezzi in servizio sul tracciato), invece, hanno messo in luce alcuni aspetti che richiedono un approfondimento e un ulteriore verifica. Questioni che non riguardano il tracciato, già omologato, ma aspetti dei veicoli che i tecnici della ditta Van Hool ora avranno l’incarico di adeguare a quanto richiesto. La commissione perciò, appena possibile, e soprattutto dopo aver risolto le criticità emerse sugli Exqui City 18 T, tornerà a Rimini per completare i collaudi affinché i veicoli possano essere immessi in linea sul tracciato di Metromare. Il servizio di Metromare prosegue regolarmente con gli attuali mezzi.

“Sono state giornate molto impegnative per la commissione ministeriale e per i tecnici di Start, PMR e della Provincia che hanno assistito ai collaudi”, spiega la Provincia, con “l’auspicio che i tempi di attesa per il nuovo collaudo siano quanto più possibile brevi”.