Indietro
menu
a verucchio

Cicloamatore colpito da infarto, si accascia e muore

In foto: repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 12 giu 2021 17:30 ~ ultimo agg. 13 giu 15:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un infarto fulminante mentre si allenava in bici. Non ce l’ha fatta purtroppo il 65enne pensionato riminese che questa mattina, verso le 10, si è accasciato lungo la ciclabile parallela alla via Casetti, a Villa Verucchio. A notare il cicloamatore a terra, a poca distanza dalla sua bici, un altro ciclista. L’uomo ha chiamato subito il 118, intervenuto all’altezza di via del Tesoro con un’ambulanza e un’automedica.

Inizialmente era stato richiesto anche l’intervento dell’elisoccorso da Ravenna, ma dopo poco il velivolo è tornato alla base. Infatti i sanitari del 118 hanno rianimato il pensionato per 15 minuti, ma il suo cuore non ha più ripreso a battere. Il 65enne era provvisto dell’attrezzatura e della tuta professionale. Non aveva con sé i documenti. I carabinieri di Villa Verucchio, arrivati sul posto, sono risaliti alle sue esatte generalità grazie al telefonino. E’ toccato a loro l’ingrato compito di dare la tremenda notizia alla moglie, rimasta sotto choc.