Indietro
menu
arrestato un 25enne

Aggredita alle spalle in stazione, si salva grazie allo spray al peperoncino

In foto: repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 12 giu 2021 13:56 ~ ultimo agg. 13 giu 11:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Stava rientrando a casa dal lavoro, quando all’improvviso è stata raggiunta alle spalle da un uomo che ha cercato di strapparle la borsa. Se l’è vista davvero brutta ieri notte una 25enne che lavora come cameriera in un bar di Marina Centro, aggredita alle spalle mentre era in bici da un ragazzo di colore in zona stazione a Rimini.

E’ successo tutto nel giro di pochi secondi, che però alla 25enne devono essere sembrati interminabili. Il rapinatore l’ha afferrata per la maglietta e strattonata fino a farla cadere dalla bici, poi ha cercato di strapparle la borsa che portava a tracolla. La giovane ha urlato, si è difesa come ha potuto. Seppur spaventata ha avuto la prontezza di estrarre con una mano dalla borsa lo spray urticante, riuscendo a spruzzarlo negli occhi dell’aggressore, che a quel punto ha mollato la presa e se l’è data a gambe. Durante la fuga il malvivente ha persino perso il portafoglio con i documenti personali.

Allertati dalla vittima, le Volanti che sono intervenute sul posto hanno subito iniziato le ricerche del ragazzo di colore, battendo le zone limitrofe all’aggressione. Arrivati alla Fontana dei Quattro Cavalli, i poliziotti hanno notato un ragazzo di colore che si stava sciacquando il volto più e più volte, sicuramente nel tentativo di allievare il bruciore causato dal peperoncino. Vista la corrispondenza alla descrizione fornita dalla vittima – per gli indumenti e la fisionomia – gli agenti hanno deciso di controllare il giovane che presentava ancora un forte rossore agli occhi. Il dubbio che fosse lui l’autore dell’aggressione è svanito quando i documenti rinvenuti sul luogo della tentata rapina sono stati rivendicati dal giovane, che fino a quel momento non si era accorto di averli persi.

Il maldestro malvivente, un 25enne originario della Guinea, è stato condotto in questura e arrestato per tentata rapina, reato del quale dovrà rispondere in giornata davanti al giudice nel corso del processo per direttissima. Per lui è scattata anche la sanzione amministrativa per aver violato il coprifuoco.

Notizie correlate
di Redazione