Indietro
sabato 31 luglio 2021
menu
A Misano World Circuit

A Misano Emilia Romagna protagonista nel Porsche Club GT con Formato e Manetti

In foto: PCGT Podio Panta GT4 con il bolognese Formato al centro il milanese Rigo a sinistra e il bergamasco Zanchi a destra Misano 2021 (Foto Benfenati)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
lun 21 giu 2021 11:31 ~ ultimo agg. 12:22
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Round rovente il penultimo del Porsche Club GT, che al Misano World Circuit ha incoronato i primi campioni 2021. Malgrado il meteo già infernale, domenica scorsa i duelli consumati sul circuito romagnolo hanno ulteriormente infiammato le tre gare del monomarca nazionale riservato alle 911, Cayman e Boxster da corsa e stradali, promosso dal Porsche Club Umbria e interamente trasmesso in diretta su Ms Motor Tv (Sky 229) e sui canali web del Gruppo Peroni Race.

Il weekend del Porsche Club GT è stato un festival di emozioni ad alta tensione ma anche di sportività, con i confronti per i successi di tappa e per quelli di campionato che si sono mixati nel momento topico della stagione. Al termine delle supersfide a colpi di giri veloci sono stati incoronati campioni con una prova di anticipo il bergamasco Federico Reggiani nella DSW 991 Cup, il pratese Davide Zumpano nella Tubi Style GT3, il torinese Andrea Ruscica (Entry level) e il milanese Martino Rigo nella Panta GT4, malgrado il primo centro stagionale del suo rivale diretto, il bolognese Enzo Formato. I titoli piloti di DSW 997 Cup, Goodyear GT3 RS e Sparco GT, vinte a Misano rispettivamente dal trentino Emiliano Formaini, dal siciliano Diego Locanto e dal ravennate Carlo Manetti, saranno invece decisi nella finalissima del 18 luglio all’Autodromo di Vallelunga.

A Misano ha appassionato il duello interno al team Krypton Motorsport nella DSW 991 Cup tra Federico Reggiani e il brianzolo Ivan Costacurta, campione 2020, che veniva dal successo in casa a Monza. Il driver bergamasco, con già esperienze nella Carrera Cup Italia, è però stato imprendibile nel misto di tecnica e velocità del circuito romagnolo. Il terzo centro stagionale è valso a Reggiani il primo titolo nel Porsche Club GT: “Sono contento, portiamo a casa questo titolo in una serie nuova per me, campionato bellissimo e ben organizzato. Con Costacurta ce la siamo giocata, è stata combattuta fino alle ultime curve a Misano”. Costacurta ha infatti provato fino alla fine a insidiare la leadership ed è salito sul podio, completato dal pilota valdarnese Daniele Polverini, autore di ottimi tempi al rientro. Top-5 con infine il gentleman pescarese Enrico Quinzio, all’esordio assoluto nella serie, e il palermitano Paolo Prestipino.

Podio DSW 991 Cup, Misano: 1. 2. Reggiani (911 GT3 Cup, 991 gen.II); 2. Costacurta (Porsche 911 GT3 Cup, 991 gen.I); 3. Polverini (Porsche 911 GT3 Cup, 991 gen.I). Gpv: Reggiani 1’37”667.

Resta dunque tutto aperto nella DSW 997 Cup, riservata alle 911 GT3 Cup del recente passato. Emiliano Formaini ha pareggiato i conti, ora vantano due successi a testa, battendo a decimi il 20enne rookie fiorentino Giovanni Lastrucci, che resta leader. Tra i due atteso il duello forse più equilibrato nella finale: “È stata molto dura – ha detto Formaini -, in primis per il caldo, ma le sensazioni erano buone fin da gara 1. Ho vinto e ora sarà difficile a Vallelunga, pista sulla quale non ho mai girato, ma alla fine il bello è proprio questo!”. A Misano è tornato a sorridere sul podio Armin Hafner. Il driver alto-atesino è terzo davanti allo svizzero Walo Berschinger, a Gianpaolo Lastrucci (papà di Giovanni), mentre ancora a punti va il bresciano Dario Peroni, sesto.

Podio DSW 997 Cup, Misano: 1. Formaini; 2. Lastrucci (jr.); 3. Hafner (tutti su Porsche 911 GT3 Cup, 997). Gpv: Formaini 1’42”177.

Malgrado il successo pieno di Diego Locanto, presidente del Porsche Club Umbria, Misano non ha sciolto le riserve neppure nella Goodyear GT3 RS, che apre le categorie delle “stradali”. Grazie al secondo posto davanti al driver genovese Marcello Zito, terzo come a Monza, il rientrante pugliese Ilario Introna tiene aperto uno spiraglio per il titolo. Locanto resta il favorito: “Oggi abbiamo eguagliato il record 2020 ma con molto più caldo. A Vallelunga ci presenteremo preparati, dovremo mettere massimo impegno per onorare fino all’ultimo il campionato”. In classe convince l’esordio nel Porsche Club GT del bresciano di Desenzano Fabrizio Antonuzzi, quarto davanti al più giovane degli Iazzetti, Edoardo, che ha preceduto nell’ordine il papà Alessandro, il ligure Fabio Simonassi e il romano Alessandro Grossi.

Podio Goodyear GT3 RS, Misano: 1. Locanto; 2. Ferranti; 3. Zito (tutti su Porsche 911 GT3 RS, 991). Gpv: Locanto 1’42”794.

Dalla contesa della Goodyear GT3 RS è presto uscito di scena Luca Ferranti. Sfortunato il driver ravennate, atteso rivale di Locanto, ma un’incomprensione con Davide Zumpano ha innescato un contatto tra le rispettive 911 che l’ha costretto anzitempo ai box. Zumpano, invece, è riuscito a continuare e a portare a termine tutte le tre gare della categoria Tubi Style GT3, aggiudicandosi anche il primo titolo personale nel Porsche Club GT al volante della 991 GT3 4.0 dall’inconfondibile livrea rossa: “Una stagione molto divertente, sono felice – ha detto il pilota pratese –; in gara le insidie sono sempre tante, ma il Porsche Club GT è anche un’ottima scuola, tra l’altro insieme a un gruppo che posso definire di amici”.

Podio Tubi Style GT3, Misano: 1. Zumpano (Porsche 911 GT3, 991 gen.II). Gpv: Zumpano 1’47”176.

La Sparco GT approderà a Vallelunga per un triello scatenato. A Misano successo pieno per Carlo Manetti con la 991 GT3 3.8, ormai a soli 2 punti dal direttore del Centro Porsche Latina Marco Santanocita, che resta leader solitario grazie ai 4 decimi che gli hanno consentito di superare il brianzolo Enrico Di Leo per il secondo gradino del podio. Manetti, che giocava in casa, ha dichiarato nel post-gara: “Giornata faticosa, tra caldo e un minor grip. Ringrazio il team Vago e complimenti ai miei rivali. A Vallelunga non sarà facile superare il capoclassifica nel suo round casalingo”.

Podio Sparco GT, Misano: 1. Manetti ; 2. Santanocita ; 3. Di Leo. Gpv: Manetti 1’48”767.

In riva all’Adriatico si è di nuovo acceso anche il triello tra le Cayman della Panta GT4. Enzo Formato ha firmato la sua prima vittoria in stagione con una prestazione da incorniciare e il giro più veloce al volante della 718, inseguito al secondo posto dal bergamasco Enrico Zanchi, che ha confermato progressione e pure lui si è preso il miglior risultato stagionale. Il terzo posto finale è bastato a Martino Rigo per laurearsi per la prima volta campione dopo aver vinto i precedenti round: “È stato un weekend difficile – ha detto il pilota milanese -; la cosa buona è che c’è sempre stata una progressione. Enzo ed Enrico oggi sono stati più forti, però sono contento del titolo e ora so perché devo tornare!”.

Podio Panta GT4, Misano: 1. Formato (Porsche Cayman 718); 2. Zanchi (Cayman 981) ; 3. Rigo (Cayman 718). Gpv: Formato 1’51”806.

Celebra il primo titolo pure Andrea Ruscica nella Entry level/Historic sulla Boxster 981 GTS. Il giovane torinese ha vinto il duello con l’ammirata “classic” 964 RS del pilota milanese Mattia Fiore, che da par suo con ottimi crono non gli ha mai consentito di rilassarsi per portarsi a casa la vittoria di tappa e il campionato: “Una bellissima esperienza – ha affermato Ruscica -. Misano è una pista molto tecnica e ci ho messo un po’ per capire come dover girare. Questo è il mio primo titolo, non pensavo sarebbe arrivato, il prossimo anno ci sarà da impegnarsi ancora di più!”.

Podio Entry/Hist., Misano: 1. Ruscica (Porsche Boxster 981 GTS); 2. Fiore (Porsche 964 RS), Gpv: Ruscica 1’58”797.

Il format del Porsche Club GT prevede 5 turni da 25 minuti, due di prova e tre di gara. La classifica scaturisce dalla somma dei due migliori tempi e 2 punti ulteriori premiano il giro più veloce (per info: www.porscheclubumbria.com).

Il quinto e ultimo round 2021 si disputa il 17 e 18 luglio all’autodromo romano di Vallelunga.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO