Indietro
menu
Nel 2016 con Patto Civico

Elezioni. Citta Metropolitana: siamo con centrodestra e per candidato civico

In foto: Ballottaggio a Cattolica
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 16 mag 2021 11:51 ~ ultimo agg. 11:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Con l’estate ormai a pochi passi, le forze politiche stringono i tempi sulla scelta dei candidati alle amministrative riminesi. Ad intervenire oggi è Alessandro Lualdi, coordinatore della Lista Civica Città Metropolitana. “Crediamo – scrive – che sia giunto il momento di fare sentire la nostra voce. Lo dobbiamo ai tanti cittadini che hanno condiviso il nostro progetto. Ora che il dibattito politico sulle candidature si fa più serrato e stringente, sia nel CSX che nel CDX, e che evidenzia situazioni di stallo in entrambi gli schieramenti, è doveroso fare conoscere la nostra posizione”.
Lualdi premette che la Lista finora aveva mantenuto una posizione di attesa, esprimendo però la preferenza per “un candidato sindaco civico, moderato e centrista. Questa nostra idea è stata condivisa anche da Cambiamo con Toti in un comunicato stampa di febbraio“. Ma se da un lato, il centrodestra ha subito coinvolto Città Metropolitana nel progetto per Rimini 2021, il centrosinistra ha ignorato la lista. Evidentemente, scrive Lualdi, hanno “pensato che quel famoso 13%/14% ottenuto da PATTO CIVICO/CITTA’ METROPLITANA, che permise l’elezione di 5 consiglieri comunali e ad Andrea Gnassi di essere rieletto al primo turno, fosse da attribuire esclusivamente alla componente che oggi è confluita in Italia Viva“. “Non abbiamo certamente la pretesa di affermare che quel successo elettorale e quel cospicuo consenso sia stato tutto nostro – prosegue il coordinatore –, pensiamo però (con dati alla mano si nota che molti voti a Patto Civico/Città Metropolitana provengono dalle periferie) molto modestamente che un 4%/5% di quei voti siano attribuibili al nostro lavoro sul territorio. E’ per questo motivo che non abbiamo sciolto la nostra associazione e abbiamo continuato nel nostro piccolo a lavorare”. E visto che si tratta di una percentuale che potrebbe avere un peso nella prossima tornata elettorale, Lualdi precisa che la Lista Città Metropolitana, assieme a Cambiamo con Toti, si schiera “apertamente con il CDX; la nostra lista e Cambiamo con Toti è, e lo ribadiamo, per la candidatura di un esponente della società civile, moderato, centrista come peraltro condiviso da Forza Italia; candidature politiche al momento non sono nelle nostre priorità; siamo attenti a proposte di altre Liste Civiche impegnate a proporre alternative alla egemonia del CSX; qualora non si arrivasse al candidato civico saremo disponibili a valutare un candidato politico a condizione che sia condiviso da tutta la coalizione“.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO