Indietro
mercoledì 8 dicembre 2021
menu
Calcio Sammarinese

Semifinale di Coppa Titano tra La Fiorita e Folgore. La vigilia di Berardi

In foto: Nicola Berardi (Foto FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 28 apr 2021 15:54 ~ ultimo agg. 15:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Lasciata alle spalle la stagione regolare di campionato, conclusa al primo posto, La Fiorita si appresta ad affrontare la fase clou della stagione. Si parte domai (giovedì) sera, ad Acquaviva (ore 20:45), quando gli uomini di Nicola Berardi affronteranno la Folgore per guadagnarsi l’accesso alla finale di Coppa Titano.

Per il tecnico gialloblù sarà anche l’occasione per un viaggio tra i ricordi, avendo vinto la competizione con entrambe le maglie.
“È una partita importantissima – spiega –, la prima veramente importante della stagione dal momento che mette in palio la possibilità di andare in finale. Giocare contro la Folgore è sempre un piacere per me, sono legato a giocatori e dirigenti, che ringrazio per il bel periodo che abbiamo vissuto insieme. C’è tanta stima e sono contento di affrontarli. Sarà una partita difficile, contro una squadra che ha buona qualità, sia a livello di giocatori che di organizzazione di gioco. Sono partiti con qualche difficoltà, anche a causa di diversi infortuni, ma era normale e logico aspettarsi che tornassero a competere per vincere. Non avevo dubbi che si sarebbero ripresi, conosco la loro forza e le loro qualità”.

Quale sarà la chiave dell’incontro?
“Noi, come sempre, dovremo fare la nostra partita senza preoccuparci degli avversari. Chiaramente dovremo tenere in considerazione il fatto di affrontare una squadra molto equilibrata, che sa stare bene in campo, concede poco agli avversari e li fa giocare male. La Folgore ha davanti due giocatori veloci e con tante qualità, per cui dovremo fare la nostra partita stando attenti a non concedere spazi in contropiede”.

Complice la certezza del primo posto in campionato con due settimane di anticipo, La Fiorita ha potuto prepararsi all’incontro senza troppe distrazioni, facendo un po’ di naturale turn over che ha evidenziato ancora una volta la qualità della rosa a disposizione di Berardi.
“Stiamo bene – dice il tecnico –, abbiamo avuto due settimane per preparare questa partita. Amati ha avuto un piccolo problema ma ha già recuperato ed è a disposizione. Con il primo posto in tasca abbiamo potuto fare una rotazione dei giocatori per cercare di portare tutti allo stesso livello. Ringrazio tutto lo staff e, naturalmente, i giocatori perché se siamo arrivati qui è merito di tutti. La differenza, a mio avviso, l’hanno fatta gli allenamenti. Puoi avere giocatori di qualità, ma se non ti alleni con una certa intensità non si ottengono certi risultati. Tutti i nostri ragazzi, compreso anche chi gioca meno, si allenano sempre con grande intensità e questo ci ha consentito di affrontare tutte le partite alla grande, indipendentemente da chi fosse l’avversario. Non abbiamo mai mollato, abbiamo sempre giocato per vincere e questo – conclude Berardi – è sintomo di una giusta mentalità. Dobbiamo andare avanti così”.

Ufficio stampa La Fiorita