Indietro
lunedì 17 maggio 2021
menu
Baseball e Softball

L'ultimo miglio di New Rimini Erba Vita Baseball Softball. Intervista al DT Evangelisti

In foto: Andrea Evangelisti, direttore tecnico New Rimini
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 21 apr 2021 11:10 ~ ultimo agg. 22 apr 09:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La neonata società biancorossa comincia a muovere i primi passi, piantati su passione e competenza, su un sentiero che insieme trasuda tradizione e voglia di rinascere. New Rimini Baseball Softball vuol colmare un vuoto, accendere un faro potente che illumini il movimento sportivo attivo ogni giorno, grazie all’impegno di dirigenti e tecnici che nelle società si sacrificano per forgiare talenti e caratteri nei giovani che si infilano un guantone.

Ne parliamo con Andrea Evangelisti, Direttore Tecnico di New Rimini Erba Vita.

“La nascita della nuova società ha generato una emozione molto forte. Tutti sappiamo che baseball e softball hanno radici profonde sul territorio, ma perché si rigenerino continuamente era necessario riaccendere la luce sul palcoscenico più importante. Lo abbiamo fatto grazie alla condivisione di cinque società che non dovremo mai smettere di ringraziare (Delfini Riccione, Junior Rimini, Rimini 86, Falcons Torre Pedrera e Piranhas Valmarecchia) e alla disponibilità del titolo di serie A. Adesso tocca a noi”.

L’origine cambia di molto: per 40 anni c’è stato il ‘Pres’, sintesi straordinaria e irripetibile; ora un gruppo di società si distribuisce l’impegno di promuovere il nuovo corso.
“Era l’unica ripartenza possibile e tutti dovremo essere bravi a far confluire su New Rimini la somma dell’entusiasmo di ognuno. E’ ovvio che l’autonomia dei club resta sacrosanta e inviolabile. New Rimini riceve questa spinta di entusiasmo e ricambia tenendo acceso il faro, che è il traguardo da raggiungere per ogni ragazzo: giocare in serie A nella squadra della sua città, sul diamante che ha visto protagonisti delle leggende di questo sport”.

Come vi siete organizzati per impostare il percorso di crescita dei giovani?
“Lo staff tecnico è la nostra forza. Mi riferisco ai nomi che ruotano intorno alla squadra di serie A e alle competenze di chi ogni giorno allena e vive i progressi dei più giovani nei singoli club. Per questo abbiamo voluto costituire una Commissione Tecnica (Simona Conti, Renzo Mini, Elena Molini, Simone Perazzini e Giampaolo Zonzini), formata da tecnici dei settori giovanili delle società fondatrici. Lo scambio di opinioni, di conoscenze e di stimoli fungerà da effetto moltiplicatore sulla crescita dei talenti”.

Avete voluto che il softball fosse parte integrante del progetto.
“Certo, il sogno è accendere un altro faro potente perché tante ragazze sul territorio stanno guardando al softball come disciplina sportiva da praticare. Entusiasmo e competenza non mancano. I concetti espressi in precedenza valgono anche qui, col massimo rispetto di chi sta ben lavorando e con la voglia di metterci a loro disposizione”.

In sintesi come definirebbe il ruolo di New Rimini Erba Vita?
“Chiunque agisce nello sport di base, dopo tanti mesi così difficili, meriterebbe una medaglia. Le scuole chiuse hanno provocato danni enormi, il blocco dell’attività sportiva giovanile è un danno equivalente e purtroppo se ne parla pochissimo. Dobbiamo riaccendere la passione e ridare a ragazze e ragazzi la voglia di misurarsi su un diamante e di migliorarsi ogni giorno. Alla gran parte del lavoro ci pensano i club che hanno originato il progetto, a noi compete l’ultimo miglio, quello che esalta il lavoro di tutti”.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO