Indietro
menu
Sostituisce Thor

Arriva Dexter. Unità cinofila della polizia locale di nuovo al completo

In foto: Dexter, il nuovo arrivo dell'unità cinofila
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 16 apr 2021 13:58 ~ ultimo agg. 14:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Da oggi Dexter è entrato a far parte dell’unità cinofila della Polizia Locale di Rimini. Si tratta di pastore tedesco di un anno e 2 mesi, arruolato dopo la morte di Thor per arresto cardiaco. Dexter dovrà dovrà perfezionare l’addestramento a fianco dell’agente a cui è stato affidato e col quale dividerà il proprio tempo, non solo durante le ore di servizio.

Torna così al completo (quattro unità) la Squadra cinofila della Polizia Locale che è già formata dai cani Bruce, Pablo e Jago.

La squadra negli ultimi due anni ha fornito un supporto importante che, solo nel 2020, ha portato a otto persone arrestate per spaccio di sostanze stupefacenti, 23 kg di droga sequestrati e 21 segnalati alla Prefettura per detenzione ai fini dell’uso personale. 201 i servizi effettuati: 62 in modalità “interforze”, cioè insieme a squadre di Carabinieri o di Polizia di Stato, 35 specifici eseguiti in ausilio dei reparti di Polizia Locale, 51 anti droga e ordine pubblico, 10 le attività di prevenzione nelle adiacenze dei plessi scolastici e 43 i servizi di presidio delle aree di mercato.

La scelta di dotare il corpo della Polizia Locale di unità cinofili si giustifica in un più efficace presidio del territorio – afferma l’assessore alla Sicurezza del Comune di Rimini Jamil Sadegholvaaduna decisione a cui abbiamo sempre creduto e che in poco più di 2 anni ha dimostrato di essere una scelta vincente. Lo dimostrano i risultati che sono stati raggiunti anche in termini di sicurezza per chi deve fare un mestiere a volte molto difficile. Le unità cinofile si sono dimostrate un supporto importante all’attività della Polizia Locale in particolare in alcuni contesti delicati, con azioni mirate su tutte quelle situazioni di degrado che conosciamo e che sono oggetto di segnalazioni da parte dei residenti. Come accade spesso in tutte le grandi città, ci sono zone più vulnerabili, che vanno controllate con una forza e una sicurezza maggiore. È un’attività importante, svolta su larga scala, che punta anche alla prevenzione e al monitoraggio capillare, per garantire la massima sicurezza ai residenti e ai turisti.