Indietro
menu
white monday

Il 22 marzo sciopero dei lavoratori di Amazon. In provincia oltre 300 addetti

In foto: una sede Amazon
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 16 mar 2021 10:46 ~ ultimo agg. 16:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ stato chiamato “White Monday” il primo sciopero generale nazionale, indetto dai sindacati in modo unitario, che riguarderà lavoratori, diretti e indiretti di Amazon. Il giorno scelto è lunedì 22 marzo e l’astensione del lavoro sarà per 24 ore. A Santarcangelo,  dove è presente un importante punto logistico di Amazon, sono occupati fra diretti, indiretti e somministrati oltre 300 persone. A fermarsi non saranno solo i dipendenti diretti dei magazzini, ma anche i driver che ogni giorno consegnano migliaia di pacchi.

A sostenere la protesta anche Rimini Coraggiosa:E’ importante – spiegano – che queste lavoratrici e questi lavoratori si vedano riconosciuto il diritto a contrattare le proprie condizioni di lavoro a partire dai carichi e dei ritmi di lavoro imposti nella filiera Amazon e dalla la contrattazione dei turni di lavoro, cioè quel modello che permette di fare arrivare i pacchi al cliente dopo poche ore dall’ordine ma che impone un sistema organizzativo fatto di tempi molto stretti e alienante.

Sul tavolo ci sono anche gli altri temi quali l’inquadramento professionale, la riduzione dell’orario di lavoro, la continuità occupazionale e la clausola sociale, la salute e sicurezza sul lavoro. “Il lavoro purtroppo nel nostro territorio sconta già un forte gap di diritti, in particolare nelle settore turismo, servizi e commercio, gap che deve essere a nostro avviso colmato quanto prima attraverso una vera contrattazione con le rappresentanze dei lavoratori e delle lavoratrici ed i tavoli istituzionali preposti”.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati   
di Redazione