Indietro
domenica 26 settembre 2021
menu
Serie B OldWild West

RivieraBanca Basket Rimini-Mamy Oleggio 67-60, il dopogara di Bernardi

In foto: (Foto Nicola de Luigi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 21 dic 2020 08:46
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RivieraBanca Basket Rimini vince il big match con la Mamy Oleggio con il punteggio di 67-60 e resta in vetta alla classifica (con otto punti), ora con la sola Imola. Una vittoria molto difficile considerata la qualità dell’avversario, l’assenza di Rivali e le condizione fisiche precarie di Simoncelli e Mladenov. I biancorossi torneranno in campo mercoledì 6 gennaio alle ore 18:00 presso il PalaBattisti per la sfida contro la Fulgor Omegna.

Le dichiarazioni post partita del coach di RBR, Massimo Bernardi.
“Questa è una vittoria che dedichiamo a tutti i nostri tifosi perché volevamo dar loro una gioia così come ai dirigenti, alla stampa, a noi ed a tutti coloro che ci vogliono bene per passare un sereno Natale: è quello di cui c’è bisogno in un periodo difficile come questo per tutto il mondo, noi volevamo fare questo nel nostro piccolo. Non è stata per niente facile perché siamo non siamo in un momento perfetto fisicamente e senza playmaker: Rivali non c’è e speriamo che recuperi una buona condizione durante le feste, a Simoncelli si sono nuovamente gonfiati i linfonodi ed ha giocato a scartamento ridotto e si è visto, e Mladenov è ancora sulle gambe per l’influenza avuta. Abbiamo fatto fatica ad avere il nostro ritmo consueto, in più Oleggio è una squadra ostica e non a caso è la miglior difesa del campionato: ci ha costretto a giocare a ritmi bassi e non siamo riusciti ad andargli sopra di ritmo ed intensità, faccio i complimenti ai ragazzi perché sono stati bravissimi. Se non riusciamo a vincere col nostro basket entusiasmante abbiamo dimostrato sia questa sera che contro Alessandria di saper vincere da squadra vera con grandi attributi.”

La consapevolezza di essere così versatili è un elemento di fiducia in più per la squadra?
“Lo sappiamo bene: questo è un gruppo solido che ha vinto campionati. C’è anche questo modo per vincere le partite cominciando dalla difesa e la coesione di una squadra vera con la S maiuscola. Senza playmaker è difficile giocare a basket perché è lui che detta i tempi ed ha la squadra in mano, noi avevamo due mezzi playmaker e giocatori come Rossi, Bedetti e Moffa che per caratteristiche sono più simili ad un’ala piccola. Avere vinto questa partita ci dà ulteriore fiducia e consapevolezza di sapercela fare in più modi, però dobbiamo anche migliorare quando ci sono difficoltà oggettive: essere più squadra in attacco ed avere il nostro ritmo abituale fatto di palla in movimento e non ferma.”

Ora spazio alle festività e poi si ricomincia col botto: Omegna-Faenza-Imola.
“Sarà un piacere giocare quelle partite perché sono entusiasmanti. Dopo questa vittoria strappata con le unghie e con i denti auguro un sereno Natale da passare coi propri cari a tifosi, dirigenti ed ai miei ragazzi cui voglio molto bene perché siamo un gruppo unito con valori importanti. Lavoreremo anche durante queste feste facendo un piccolo richiamo atletico col preparatore atletico per arrivare pronti al rientro.”

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
FOTO
Meteo Rimini
booked.net