Indietro
menu
aggressione in strada

Fermato senza mascherina reagisce colpendo con calci e pugni i poliziotti

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 16 dic 2020 17:52 ~ ultimo agg. 17 dic 14:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’hanno fermato mentre camminava per strada a Rimini senza mascherina e l’hanno invitato ad indossarla. Poi gli hanno chiesto di mostrare i documenti. Dal suo portafoglio è spuntato un bancomat appartenente ad un altra persona e alla richiesta di spiegazioni è scoppiato il caos. Il giovane, un 25enne campano che vive da tempo a Rimini, prima ha risposto in malo modo ai poliziotti delle Volanti, poi quando ha capito che gli sarebbe stata comminata una multa da 400 euro per inosservanza delle norme anticontagio è andato su tutte le furie.

Riportato alla calma, mentre gli agenti finivano di compilare il verbale, il 25enne si è appoggiato alla Volante e ha iniziato ad imbrattarne la carrozzeria con un pennarello. Un agente allora l’ha afferrato per bloccarlo, ma il campano ha reagito nuovamente. Si è scagliato verso i poliziotti spintonandoli e colpendoli con pugni e calci. Fortunatamente sono riusciti a ripararsi, poi l’hanno immobilizzato e caricato nella Volante per condurlo in questura, anche se uno dei due è rimasto leggermente contuso ad una spalla.

Il 25enne, che ha a suo carico diversi precedenti, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e denunciato per deturpamento e imbrattamento, oltre che per ricettazione e porto di oggetti atti ad offendere dal momento che nella tasca del giubbotto nascondeva una pinza multiuso una lama di circa 7 centimetri.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione