Indietro
menu
Negozi, ancora qualche giorno

Buoni spesa a Rimini, pubblicata la graduatoria dei 1.518 beneficiari

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 16 dic 2020 11:57 ~ ultimo agg. 12:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

È pubblicata, nella pagina dedicata alla solidarietà alimentare del Comune di Rimini – https://bit.ly/SolidarietaAlimentareRN – la graduatoria degli aventi diritto ai buoni spesa. Si tratta di tutti i 1.518 cittadini aventi diritto, tra i quali saranno suddivisi i 424mila euro messi a disposizione di Rimini dal decreto legge 150/2020.

Nella graduatoria, oltre il numero di matricola e l’’importo assegnato, è stato segnalato anche il punto vendita, scelto dal cittadino nella presentazione della domanda, in cui sarà possibile usufruire del buono spesa assegnato. I punti vendita, a cui è stato consegnato ieri la lista dei beneficiari, necessiteranno ancora di qualche giorno per adeguare i metodi di pagamento; l’Amministrazione raccomanda di non recarvisi immediatamente.

Visto l’ammontare delle risorse e l’esito della valutazione delle domande, saremo in grado di dare risposta a tutti gli idonei in graduatoria. Le domande sono state controllate individualmente, e classificate idonee o meno, a seconda del possesso dei requisiti e delle condizioni richiesti dall’avviso. La composizione dei nuclei famigliari, sui quali viene calcolato l’ammontare dei singoli buoni spesa, è stata calcolata facendo riferimento agli stati di famiglia ufficiali presenti negli uffici dell’anagrafe comunale.

In un’ottica di rigore e trasparenza, continueranno anche nei prossimi giorni le operazioni di verifica incrociate su cittadini e nuclei famigliari che beneficeranno dei buoni spesa, per garantire che ogni singolo euro vada a chi ne ha più bisogno.

“L’obbiettivo, raggiunto – spiega Gloria Lisi, assessore alla protezione sociale del Comune di Rimini – era quello di elaborare in tempi rapidi la graduatoria degli idonei. Un risultato raggiunto grazie all’intenso lavoro gli uffici, che continueranno ora con le operazioni di assistenza e verifica. L’appello ai cittadini idonei è quello di non recarsi immediatamente nei punti vendita indicati, ma dare loro il tempo per organizzare logistica e modalità di erogazione dei contributi. Grazie alla direzione e agli uffici per aver permesso di consegnare questo aiuto concreto in tempo per il Natale ormai alle porte“.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati