Indietro
giovedì 26 novembre 2020
menu
volley c femminile

Tanta incertezza, ma l'Idea Volley prova a ripartire verso il sogno B2

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 8 nov 2020 18:24 ~ ultimo agg. 18:32
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Scrivere di pallavolo oggi è roba difficile, sicuramente poco utile, ma la speranza è che possa dare per i pochi minuti di lettura una parvenza di normalità.

Andiamo con ordine; l’estate del main team femminile bellariese è stata a modo suo travagliata. Dopo la trionfale cavalcata della stagione 2019-2020 interrotta solo dal Covid, tutto l’ambiente si aspettava il meritato ripescaggio in serie B2; dopo tre mesi di attesa e chiacchiere che si rincorrevano ecco la prima doccia fredda: niente promozione e un altro anno di serie C per la squadra di coach Nanni.

Credevamo molto nel ripescaggio – spiega il tecnico cesenate -, storicamente in B2 abbiamo sempre assistito a tante rinunce, titoli ceduti e via dicendo, e la buona posizione in graduatoria ci faceva pensare a un lieto fine anche per la nostra squadra. L’attesa è stata snervante ma credo che nel complesso la società abbia operato bene: da un lato ha allestito una squadra più che competitiva per entrambi i campionati, dall’altro ha continuato il suo processo di crescita interna migliorando le strutture e organizzando il settore giovanile; insomma, al di là della delusione, eravamo già in corsa per un’altra stagione da protagonisti”.

Come anticipato da Nanni, smaltita la delusione per il mancato ripescaggio, la squadra biancoblù ha riniziato a lavorare sodo in palestra per raggiungere sul campo il proprio obiettivo. “Alle ragazze vanno fatti solo tanti applausi; hanno dovuto ingoiare un bel groppone ma ciò nonostante è da luglio che due-tre-quattro sere alla settimana si presentano in palestra con il massimo impegno. E lo fanno da mesi nonostante alcune situazioni davvero complesse: per mesi si sono allenate con un caldo soffocante, a ritmi elevati dopo mesi di inattività, senza nemmeno poter usare lo spogliatoio, con obbligo di firma e controfirma per l’ingresso al palazzetto. La loro abnegazione è stata ed è davvero ammirevole ed io e il mio staff siamo molto grati a tutte loro per questo”.

Una squadra che ha cambiato poco rispetto all’anno passato, a partire dalla conferma in blocco dello staff tecnico: al centro Ricci e la “promossa” Astolfi hanno preso il posto di Tomassucci e Albertini, affiancando la confermatissima Zammarchi; in regia continuano a operare Armellini e Fortunati; nel ruolo di libero D’Aloisio entra in pianta stabile in prima squadra e farà esperienza al fianco di Loffredo sostituendo Serafini; confermatissime Morri e Tosi Brandi da opposto; tra le bande rientra Agostini dopo il grave infortunio e, assieme alla new entry Giulianelli, al nuovo capitano Bucella e alla confermata last minute Diaz, andrà a comporre un pacchetto di attaccanti di tutto rispetto.

Come noto però, nel nostro paese, la situazione legata alla pandemia e alla conseguente situazione sanitaria si è nuovamente aggravata, mettendo a rischio nuovamente la stagione pallavolistica con i campionati rimandati a Gennaio 2021 e già parzialmente falsati. “La situazione non è facile, lo sappiamo e anche intorno a noi aleggia nuovamente quel mix di incertezza e, ora, anche di paura. Potersi allenare, avere strutture adatte a farlo e la voglia di farlo, non danno purtroppo nessuna garanzia di difesa da questo maledetto virus. Siamo obiettivi: è un enorme dispiacere per tutti, sappiamo che siamo una società fortunata ad avere il privilegio di allenarsi, ma la salute della squadra deve venire prima di tutto il resto; non mi stancherò mai di dirlo: le mie atlete sono prima di tutto persone, con una vita lavorativa o studentesca oltre che privata, e ora la pallavolo non deve essere la priorità. Da tecnico mi auguro che affrontino anche questo avversario con la stessa determinazione che mettono in campo, senza paura; spero che venire in palestra, prendendo tutte le precauzioni del caso, sia per loro anche un momento di scarico mentale. Avremo modo per riprendere a inseguire i nostri sogni quando ci saranno tempi migliori, ora è importante stare bene

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO