Indietro
menu
esiti più veloci

Tamponi, l'Ausl annuncia nuove modalità e supporti per accorciare i tempi

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 17 nov 2020 18:44 ~ ultimo agg. 18 nov 17:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Centralini in tilt e lunghe attese per fare il tampone o conoscere il risultato. L’Ausl Romagna, travolta dalla seconda ondata, corre ai ripari e annuncia nuove modalità e supporti per accorciare i tempi.

“In primo luogo – spiega l’azienda sanitaria localesi è concretizzata l’attivazione delle convenzioni con alcuni laboratori privati che arriveranno a processare 2.500 tamponi al giorno. Contestualmente sta iniziando l’utilizzo di tamponi antigenici che hanno tempi di processazione più veloci e che saranno utilizzati per gli esami di screening per particolari categorie di utenti (sanitari, forze dell’ordine e altri), dei quali sarà conseguentemente sgravata l’attività di analisi dei tamponi legati a contact tracing e gestione dei pazienti”.

La crescita dei casi positivi ha anche determinato un importante aumento delle quarantene e delle relative comunicazioni ai cittadini. In tal senso l’Ausl fa sapere che si è subito mossa per “sostenere, dal punto di vista amministrativo, anche questa parte di attività. Si è in primo luogo continuato a lavorare sul fronte degli operatori, andando ad individuare dipendenti amministrativi di altri settori, che si sono resi disponibili a supportare l’attività di comunicazione con l’utenza. Sono state inoltre già attivate 10 nuove postazioni lavorative per il personale inviato dalla Protezione Civile, che si ringrazia per la preziosa collaborazione, e che si affianca all’Esercito, impegnato sul fronte dei drive-through. Così come si ringraziano le amministrazioni comunali che stanno mettendo a disposizione loro dipendenti con la medesima finalità”.

Infine un passaggio importante anche dal punto di vista tecnologico: “E’ stata effettuata – annuncia l’Ausl – l’informatizzazione delle procedure amministrative relative ai provvedimenti di quarantena e di relativa conclusione che consente il tempestivo invio delle notifiche direttamente ai cittadini interessati”.

Notizie correlate
di Andrea Turchini