Indietro
menu
Spazi agevolati per gli artisti

Le iniziative del Comune di Rimini per il rilancio della cultura

In foto: il teatro Novelli
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 3 nov 2020 15:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

l Comune si affianca agli artisti, alle associazioni e alle tante realtà culturali di Rimini per progettare la ripartenza di uno dei settori tra i più colpiti dalle restrizioni dovute alla pandemia. Il tema è stato oggetto della videoconferenza di lunedì che ha chiamato a raccolta oltre una trentina di esponenti del mondo della cultura e dello spettacolo dal vivo della città per un confronto con il sindaco Andrea Gnassi e l’assessore alla Cultura Giampiero Piscaglia.

Tre sono i principali assi di intervento proposti e sui quali l’amministrazione si appresta a lavorare: una rinnovata edizione del progetto “E la chiamano Rimini”, ripensata nel format e nelle modalità; sostegno da parte del Comune per il completamento o il riadattamento di spettacoli e progetti culturali pensati prima del lockdown; agevolazioni nell’utilizzo degli spazi con l’abbattimento dei costi fissi e valorizzazione del Teatro Novelli quale hub creativo.

“E la chiamano Rimini”: un primo raggruppamento riguarda tutto il mondo della musica d’autore che può contare su un tessuto di creatività artistica in grado di attivare diverse professionalità. “Pensiamo di proporre una nuova avventura creativa, sull’esperienza densa di suggestioni non solo simboliche di ‘E la chiamano Rimini’ – Un progetto che va ripensato nelle sue modalità e nel format, ma che contiene diverse componenti: ha una valenza identitaria forte, prefigura una proiezione verso il futuro prossimo quando i concerti saranno nuovamente possibili dal vivo, consente un sostegno ai musicisti, organizzatori e tecnici che ci lavorano oggi e lo faranno in futuro con lo sviluppo del progetto”. Del progetto faranno parte anche gli esercenti cinematografici già quest’estate riuniti – in un esperimento unico per il territorio – per la programmazione estiva dell’arena all’aperto.

Collaborazione Comune-artisti per la conclusione e riallestimento dei progetti: il mondo del teatro della danza e del cinema hanno specificità molto diversificate, un arcipelago creativo verso il quale le programmazioni musicali, teatrali e cinematografiche dell’Amministrazione hanno diverse forme di collaborazione, alcune già in corso e altre che si possono prevedere, sempre con lo sguardo verso la ripartenza, con il sostegno attraverso la collaborazione su progetti e non con sussidi. Andranno previsti per questo incontri diretti con i soggetti interessati.

Utilizzo del Teatro Novelli e abbattimento costi fissi degli spazi culturali e delle sale cinematografiche: il Teatro Novelli sarà tra gli spazi messi a disposizione degli artisti che vorranno sviluppare i propri progetti. Il Comune sta studiando anche modalità di sostegno per i costi fissi degli spazi culturali e sale cinematografiche attualmente in carico a associazioni e soggetti, in linea con quanto è avvenuto per altre categorie economiche.

Altre notizie
di Redazione
di Simona Mulazzani
VIDEO
Interventi del doc Garulli e della sua equipe

La chirurgia riminese eccellenza internazionale

di Redazione
di Simona Mulazzani
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
FOTO