Indietro
mercoledì 21 ottobre 2020
menu
Supercoppa Centenario

Raggisolaris Faenza-RivieraBanca Basket Rimini 75-73

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 11 ott 2020 23:14 ~ ultimo agg. 12 ott 18:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Supercoppa “Centenario” – Prima giornata girone G
Raggisolaris Faenza-RivieraBanca Basket Rimini 75-73 (parziali 17-22, 37-41, 59-54)

IL TABELLINO
RAGGISOLARIS FAENZA: Filippini 16 (6/10, 1/3), Testa 15 (4/6, 2/7), Rubbini 15 (4/5, 1/3), Ballabio 11 (2/3, 1/4), Anumba 10 (1/4, 2/7), Iattoni 8 (1/1, 2/6), Solaroli (0/1, 0/1), Ly-Lee (0/2), Calabrese (0/2 da tre), Marabini NE, Petrucci NE. All. Serra, Belosi, Tasso.

RIVIERABANCA BASKET RIMINI: Bedetti 22 (7/8, 2/4), Crow 13 (2/4, 2/9), Simoncelli 12 (0/2, 4/7), Rivali 10 (3/4, 0/2), Rinaldi 7 (2/4, 1/2), Broglia 7 (2/5, 0/2), Ambrosin 2 (1/2), Rossi, Mladenov (0/3, 0/1), Alviti NE, Moffa NE, Riva NE. All. Bernardi, Brugè, Middleton.

CRONACA E COMMENTO
Sfuma di pochissimo la vittoria all’esordio in Supercoppa per RivieraBanca Basket Rimini al PalaCattani di Faenza dove i biancorossi, privi di Moffa e con un Mladenov a mezzo servizio, partono bene, si perdono nel terzo quarto, danno il tutto per tutto nel tentativo di rimonta degli ultimi 10′ ma non riescono a portare a casa i due punti. Un enorme grazie ai tifosi, quelli consentiti dalla normativa anti Covid, che hanno sostenuto la squadra per tutti i 40′!

Dopo qualche minuto iniziale favorevole ai padroni di casa, Rimini prende le redini della partita e spinge sull’acceleratore grazie ad un super Bedetti che punisce sia da tre punti che dentro l’area con le sue scorribande. L’inerzia della partita è biancorossa in entrambi i primi due quarti nonostante la resistenza di Faenza che riesce a chiudere sul -5 con un canestro di Anumba. Il terzo quarto vede un blackout importante dei riminesi, che in attacco non riescono a concretizzare gli schemi e permettono agli avversari di allungare nel punteggio (massimo vantaggio 56-45 al 26′). Rinaldi e compagni non ci stanno e con tanta grinta provano in tutti i modi a rientrare in partita fino al canestro del sorpasso firmato dalla tripla di Simoncelli (69-70 al 38′), ma purtroppo non basta per assicurarsi la vittoria: i Raggisolaris sono precisi ai liberi e contengono gli ultimi assalti biancorossi.

La dichiarazione di Coach Massimo Bernardi nel post partita: “Sapevamo che sarebbe stata una partita intensa, loro sono molto forti. Tutto sommato nel primo tempo abbiamo giocato bene, potevamo chiudere con più margine, mentre nel terzo quarto abbiamo segnato troppo poco dando vantaggio ai nostri avversari. Oggi ci mancava Moffa e Mladenov è sceso in campo con appena tre allenamenti, si è visto che ancora può dare poco, poi il quinto fallo di Simoncelli è stato decisivo perchè con lui avremmo vinto ed invece siamo stati costretti a giocare con un quintetto sbilanciato. Sicuramente dobbiamo dare tutti di più, soprattutto i giovani: Mladenov deve dare un altro apporto, Ambrosin si allena bene e può sicuramente dare di più, stessa cosa vale per Rossi. Solamente in 6 è difficile giocare partite così intense contro una squadra come Faenza.”

I giovani possono avere sofferto un po’ di tensione?
“Non deve esserci tensione nel giocare una partita di basket, ma solo del gran entusiasmo. Rossi è partito in quintetto e sa benissimo la fiducia che tutti abbiamo in lui, Ambrosin è già al secondo anno con noi: non è questione di pressione, bensì di determinazione e fiducia in se stessi, la squadra ha bisogno del loro rendimento.”

RivieraBanca Basket Rimini tornerà in campo domenica 18 ottobre alle 18 per la seconda giornata di Supercoppa: sarà l’esordio stagionale nel nostro Flaminio contro l’Andrea Costa Imola.

Ufficio Stampa RivieraBanca Basket Rimini

Notizie correlate
di Sabrina Campanella   
di Andrea Turchini