Indietro
menu
Lunedì a Viserba

Quartere 5 incontra i cittadini: non solo il dibattito lungomare

In foto: Quartiere 5
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 4 ott 2020 08:41 ~ ultimo agg. 09:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’associazione Quartiere 5 incontra i cittadini di Rimini Nord dando appuntamento alla sala parrocchiale di Viserba a mare in piazza Pascoli per lunedi 5 ottobre alle 20.45. 
L’ordine del giorno riguarderà nello specifico:
-Raccolte segnalazioni sulle problematiche di Rimini Nord: Viabilità, sicurezza, vita quotidiana
-A che punto siamo: breve resoconto di cosa abbiamo fatto in questi mesi
-Idee e proposte per il turismo 2021
-Tesseramento all’associazione
-Varie ed eventuali
E’ necessaria la mascherina.

La volontà è quella di una riflessione sul futuro dell’area che vada al di là delle singole questioni di attualità. La premessa da parte dell’associazione Quartiere 5: “Pensare che il nuovo lungomare possa miracolosamente risolvere un problema trentennale è pura utopia. Il lungomare è un tassello di un progetto più ampio, che deve essere portato avanti con una forza che onestamente non vedo. C’è bisogno di unità di visione, di professionalità e di un “fare sistema” spesso invocato ma mai realmente attuato. Bisognerebbe innescare un circolo virtuoso di eventi, incoming, intrattenimento e proposta turistica che permetta di rifinanziare ogni anno se stesso, con un’ottica all’auto promozione a alla sostenibilità ecologica.
Purtroppo tutto questo richiede uno sforzo di visione a medio e lungo termine che va oltre il dibattito lungomare con o senza macchine. Qui si parla di riprogettare e rifinanziare un’economia morente su uno scenario mondiale. Dalla caduta del muro in poi non siamo mai stati in grado di attrarre un ricambio generazionale di turisti. Siamo rimasti legati all’idea che i nostri ospiti sono anziani e che non possiamo puntare ad un turismo più giovane. Ci siamo scavati la fossa da soli, avvitati in un sistema autoreferenziale che non ha lasciato spazio alla critica di un modello morente.
Le riunioni dovrebbero essere incentrate su un rilancio di prodotto turistico non in semplici incontri tra chi ha un problema di viabilità e l’amministrazione. Tanto le decisioni di viabilità sono già state prese in precedenza, al momento della progettazione. Spetta a noi capire come usare al meglio quello che è stato creato e deciso da altri. La vera sfida è questa, non a che ora e per quanto tempo aprire il lungomare.

Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
VIDEO
di Redazione