Indietro
lunedì 26 ottobre 2020
menu
Euro 2021

Nazionale Sammarinese U21: martedì la Scozia per l'ultima in casa

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 13 ott 2020 00:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sarà contro la Scozia il penultimo impegno della Nazionale Under 21 nel percorso verso Euro 2021, l’ultimo sul suolo amico prima della trasferta di novembre in Lituania. Al San Marino Stadium martedì si presenterà una formazione che, a detta del CT Costantini e di Jacopo Raschi – intervenuti alla conferenza stampa della vigilia – è diversa per caratteristiche rispetto alle avversarie affrontate di recente. Ma non per questo meno temibile.

“Magari hanno meno qualità rispetto alla Croazia o alla stessa Grecia, ma sono di certo più squadra – l’opinione del centrocampista in forza alla Juvenes-Dogana, capitano lo scorso giovedì contro la Croazia –. Rifacendomi anche a quanto visto nella gara di andata, me li aspetto solidi molto intensi dal punto di vista agonistico. Noi siamo al lavoro da venerdì per prepararci al meglio e vogliamo fare una buona partita, cercando magari di arrivare a quel gol che tante volte abbiamo sfiorato in questo biennio.”

“Abbiamo avuto qualche giorno per riposarci e ne abbiamo approfittato per studiarli bene – fa sapere il CT –. Concordo con Jacopo quando dice che sono più squadra rispetto alle avversarie che abbiamo affrontato ultimamente. Sono forti difensivamente e infatti finora hanno subìto pochi gol. Inoltre sono proiettati verso la testa del girone e quindi me li aspetto molto affamati. Non sarà una partita facile, ma faremo del nostro meglio per contrastarli. Mi interessa soprattutto la prestazione.”

In questi giorni il CT ha lavorato soprattutto sulla testa dei ragazzi per aiutarli ad espellere quanto prima i brutti pensieri post Croazia. “Veniamo da una partita/non-partita e sono curioso di vedere quanta voglia di riscatto metteranno sul campo i miei ragazzi. Avevamo di fronte una squadra di enorme qualità ma siamo consapevoli di avere fatto errori, individuali e collettivi, e domani questo non deve ricapitare. Un viaggio di ritorno come quello di giovedì è un’esperienza che nessuno di noi vuole più rivivere. Chi non ci passa non lo sa. Per questo il nostro obiettivo è quello di affrontare nel miglior modo possibile questi ultimi due impegni. A partire da domani.”

Anche Raschi è consapevole che giovedì la squadra non abbia offerto la migliore prestazione del biennio: “Domani ci serve molta più determinazione di quella che abbiamo messo con la Croazia. Abbiamo fatto errori banali, che contro queste squadre non ci possiamo permettere. Il nostro pensiero, adesso, è quello di riscattarci rendendo la vita dura agli scozzesi. Faremo del nostro meglio per riuscirci. La fascia da capitano? Un’emozione forte per me. Era la prima volta.”

Ci saranno delle novità rispetto a giovedì. Alcune forzate – le squalifiche di Ceccaroli e Moretti – alcune per scelta del mister: “Sì, di cambi ne faremo. Rientrano in tre (Cevoli e Conti di ritorno dalla squalifica, oltre a Babboni, ndr) ed escono in tre (i citati Ceccaroli e Moretti e Mularoni, aggregato alla Nazionale maggiore, ndr). E comunque avremmo cambiato in ogni caso, perché la Scozia è un avversario diverso dalla Croazia e quindi si impone un adeguamento da parte nostra. Stavolta, come nel recente passato, abbiamo con noi alcuni ragazzi scelti anche in funzione del nuovo biennio. Sono giovani ma non hanno paura.”

Si gioca al San Marino Stadium, ovviamente a porte chiuse. Fischio d’inizio alle 17:30.

Questi i 20 scelti dal CT:

FSGC | Ufficio Stampa

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
VIDEO
di Icaro Sport
FOTO
di Icaro Sport
Notizie correlate