Indietro
menu
Virus e rivalità

Aeroporti. Per Rimini si prospetta un inverno senza voli mentre Forlì "vola"

In foto: l'aeroporto di Rimini
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 2 ott 2020 18:45 ~ ultimo agg. 3 ott 19:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si prospetta una stagione invernale senza voli per l’aeroporto Fellini. Con l’incertezza legata al coronavirus, restano infatti in stand by molti collegamenti e alcune compagnie si trovano a fare i conti con richieste in forte calo. Una situazione che tocca, purtroppo, molti scali italiani. Così arriva la notizia della cancellazione dell’unico collegamento annuale di linea dello scalo riminese, quello con Tirana garantito da Albawings (ieri l’ultimo volo) che segnò, il 26 giugno scorso, la ripresa dell’attività del Fellini dopo 111 giorni di stop causa pandemia. Un’attività che purtroppo non è decollata neppure durante l’estate: 9mila passeggeri tra luglio e agosto rispetto ai 130mila del 2019.
Dando uno sguardo al tabellone dell’aeroporto di Rimini, restano  solo una manciata di collegamenti straordinari nella prossima decina di giorni. Poi nulla. Almeno per il momento. Per saperne di più sulle strategie future di AiRiminum bisognerà forse attendere il TTG, il salone dedicato al turismo in programma a Rimini Fiera dal 14 al 16 ottobre. La società di gestione del Fellini sarà infatti presente, come nelle altre edizioni, con un suo stand.
Le difficoltà dell’aeroporto di Rimini sono comunque le stesse di tanti altri scali. AirDolomiti, ad esempio, ha ridotto fortemente la presenza su Bologna (da quattro ad un volo settimanale) e ha lasciato Ancona. La stessa compagnia (che fa capo a Lufthansa) resta invece confermatissima sul Ridolfi di Forlì dove da dicembre garantirà collegamenti con Monaco per cinque giorni alla settimana. Il presidente di Air Dolomiti, presenti tutte le istituzioni forlivesi (parlamentari compresi), è stato ospite in Romagna proprio un paio di giorni fa per la presentazione ufficiale del collegamento di linea. Al momento il derby tra scali romagnoli sembra quindi sorridere a Forlì che potrà contare nella stagione invernale anche su altri collegamenti di linea.

Il dubbio, espresso più volte dagli amministratori riminesi, e se ci siano prospettive per entrambi gli aeroporti in una situazione che per i trasporti aerei si prevede problematica ancora per parecchio tempo. Nel giugno scorso l’assessore regionale ai trasporti Andrea Corsini aveva annunciato che a settembre si sarebbe costituita la cabina di regia regionale per gli aeroporti proprio per “vigilare che non ci siano interferenze e una competizione dannosa“. Finora però, a settembre passato, non sono arrivate notizie in proposito.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
FOTO