Indietro
menu
deve scontare 6 anni

Nel 2016 aveva stuprato una donna. Arrestato a passeggio sulla Tolemaide

In foto: un auto della Polizia di Stato
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 20 ott 2020 11:54 ~ ultimo agg. 18:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un marocchino di 29 anni è stato fermato mentre camminava sul marciapiede sulla via Tolemaide da una volante della Polizia di Stato. Alla vista dei poliziotti l’uomo, irregolare sul territorio italiano, ha iniziato a correre per sfuggire al controllo. Dopo un inseguimento a piedi nella campagna i poliziotti lo hanno preso. Nel 2016 aveva stuprato una donna.

Su di lui pendeva un ordine di cattura e contestuale traduzione in carcere, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Bologna il 16 settembre 2020. La violenza sessuale è avvenuta il 30 dicembre 2016, ai danni di una trentenne. La donna era stata adescata al bar nei pressi della stazione di Rimini, dove lei si trovava in compagnia della zia. Le due donne, residenti al campo nomadi di via Islanda, hanno bevuto alcolici, assieme ai due cittadini marocchini. Una volta appartati in macchina, l’uomo ha violentato la donna che è svenuta in seguito alla violenza. Svegliatasi l’indomani mattina è ritornata al campo nomadi dove ha trovato ad aspettarla il marito e la zia e ha raccontato la violenza subita che è stata denunciata alla Polizia

Il 29enne dovrà scontare 6 anni e 6 mesi di reclusione in carcere per i reati di violenza sessuale (commessa nel 2016), resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento (commessi nel 2018), rapina (commessa nel 2017) e furto (commesso nel 2012).

Notizie correlate
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini   
di Redazione   
di Redazione