Indietro
martedì 27 ottobre 2020
menu
Campionato Sammarinese

Il San Giovanni con il Murata va a caccia del tris

In foto: Paolo Baffoni
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 26 set 2020 13:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo l’uno-due con Cosmos e Cailungo, domenica alle 15 a Montecchio il nuovo San Giovanni va a caccia del tris da urlo con il Murata.

Mister Paolo Baffoni non si lascia però andare a voli pindarici e tiene i piedi per terra: “È tutto fieno in cascina per i momenti duri, avanti così con determinazione e spirito di gruppo: sono queste le nostre armi per una stagione in cui togliersi soddisfazioni e raggiungere i playoff”.

In casa San Giovanni si confida sull’antico adagio non c’è due senza tre, ma lo si fa continuando a mantenere i piedi per terra. Pur esprimendo massima soddisfazione per le prestazioni che hanno portato al doppio 1-0 con Cosmos e Cailungo e alla vetta a punteggio pieno, sia il presidente Massimiliano Venturi che il tecnico Paolo Baffoni hanno invitano infatti i ragazzi più volte in settimana “a continuare a mantenere la stessa determinazione e la medesima umiltà dimostrate nei primi 180 minuti”.

L’avversario di turno è il Murata, reduce da un pareggio alla prima giornata con la Juvenes Dogana e dal ko di sette giorni fa con il Domagnano, ma il primo invito dell’allenatore è proprio quello di non guardare in casa d’altri e la classifica. Testa bassa e pedalare insomma anche domani alle 15 a Montecchio.

Mister Baffoni, sei punti in due gare pareggiano in pratica il numero di vittorie della scorsa stagione: si può sognare?
“Siamo contenti per questi due successi sudatissimi ma ci teniamo lì quei punti per i momenti in cui serviranno, questa è tanta legna in cascina. Siamo il San Giovanni e non possiamo permettere niente di più di una pacca sulla spalla e qualche complimento per la prossima partita, dobbiamo mantenere sempre i piedi per terra e non lasciarci andare a voli pindarici: la nostra forza è la determinazione, lo spirito di gruppo ed è su questi che vogliamo costruire una stagione positiva da completare con i playoff”.

Un dato emerge fra gli altri, la porta inviolata dopo 180 minuti: una buona difesa è sempre la base per ottimi risultati.
“Direi di sì, domani abbiamo purtroppo diverse defezioni proprio nella retroguardia, ma sarà l’occasione per vedere le alternative di cui quest’anno siamo dotati. Sempre tenendo ben presente che la difesa si fa comunque di squadra e la porta imbattuta è merito di tutti i ragazzi e non solo di quelli dietro. Sono la loro compattezza e la voglia di aiutarsi che non lasciano mai soli i componenti della retroguardia”.

Domani arriva il Murata, che partita si aspetta a Montecchio?
“Come detto difficilissima. È una squadra più attrezzata di noi, con individualità importanti e un mister esperto come Achille Fabbri che ha un gruppo rodato e competitivo. Come sempre saremo però combattivi al 110% e vogliamo giocarcela con tutti”.

Come sta la squadra?
“I ragazzi sono in salute ed entusiasti: abbiamo assenze importanti dietro come quelle di Olivieri e Urbinati, ma non vogliamo fasciarci la testa e andiamo avanti a tutta”.

Notizie correlate
di Icaro Sport