Indietro
lunedì 26 ottobre 2020
menu
Campionato Sammarinese

Il nuovo San Giovanni a caccia di conferme contro il Cailungo. Intervista a Baffoni

In foto: Paolo Baffoni
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 19 set 2020 09:30 ~ ultimo agg. 09:32
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il restyling operato sul mercato dal presidente Massimiliano Venturi e dal direttore generale Fabio Giardi ha avuto subito gli effetti auspicati e l’esordio del San Giovanni contro la Cosmos si è chiuso con un bell’1-0 griffato proprio da uno dei volti nuovi, quel Nicolò Fancellu approdato sul Titano da Gatteo. Non è però tempo di cullarsi sugli allori, anzi, domani alle 15 la truppa di mister Paolo Baffoni è attesa dal Cailungo, capace di rimontare il Fiorentino e di portare a casa un bel punto alla prima giornata. Antenne dritte dunque, concentrazione massima e caccia al bis per indirizzare al meglio una stagione che la società punta ad allungare oltre la fase regolare.

Mister Baffoni, il mercato le ha portato in dote diversi volti nuovi, come procede l’inserimento?
“Siamo una squadra rinnovata per diverse unità e in tutti i reparti (dal portiere all’attacco, abbiamo cambiato diverse pedine e ci siamo rinforzati con innesti d’esperienza e qualità) e per il momento diciamo che siamo combattivi. I nuovi arrivati si sono inseriti bene in quelle cose semplici che chiediamo loro di fare e non abbiamo perso la capacità di dare tutto in ogni momento della gara e stare sempre in partita. Merito anche di un gruppo vero, tanto che per non alterare lo spirito di squadra nella scelta di quelli che sono ottimi giocatori abbiamo guardato anche e soprattutto che fossero ragazzi a posto”.

All’esordio ha avuto subito le risposte che cercava?
“Abbiamo disputato una buona gara tenendo anche conto delle canoniche tensioni che si vivono alla prima partita di un nuovo campionato: il risultato poteva essere anche un po’ più pieno, ma abbiamo raccolto tre bei punti e va bene così”.

Iniziare con una vittoria è sempre un bel viatico, quale è l’obiettivo del San Giovanni 2020-2021?
“Quest’anno è cambiata la formula e 12 squadre su 15 si giocheranno i playoff: vogliamo essere fra quelle che disputeranno la fase a scontri diretti, magari arrivandoci in una buona posizione di classifica per giocarcela al meglio”.

Che Cailungo si aspetta di trovare domani?
“Una squadra scorbutica a caccia del primo bottino pieno dell’anno. Penso che sarà una gara molto combattuta, che affronteremo a nostra volta con la massima concentrazione e determinazione perché entrambe giocheremo per i tre punti tutti senza troppi calcoli”.

Convocati? Ha qualche defezione?
“Per fortuna posso contare praticamente sull’intera rosa. Ho tutti a disposizione e aspettiamo solo il recupero di Strologo (è in fase di recupero da un intervento al crociato e contiamo di averlo a disposizione per fine andata) per essere al completo”.

Un’ultima curiosità, come è questa ripartenza ai tempi del Covid?
“Sugli spalti non è che ci fossero gran problemi di distanziamento anche prima in realtà, ma il calcio viene in secondo piano rispetto alla salute dei ragazzi e di tutto il mondo che ci circonda. Prestiamo attenzione massima al rispetto di ogni disposizione per cercare di superare l’anno e di uscirne indenni tutti insieme, non solo a San Giovanni”.