Indietro
giovedì 22 ottobre 2020
menu
Calcio Femminile

Femminile: torna la Coppa Italia, debutta la Primavera

In foto: (Foto FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
ven 25 set 2020 18:23 ~ ultimo agg. 18:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali, le formazioni di Serie A Femminile sono pronte a tornare in campo. Non per la quarta giornata della massima divisione italiana – calendarizzata questa per il primo fine settimana di ottobre, nella quale la San Marino Academy ospiterà la Florentia al San Marino Stadium -, piuttosto per la prima gara della fase a gironi di Coppa Italia TIM VISION.

Una competizione rivisitata nella forma rispetto a quella che l’anno scorso schiuse alla straordinaria cavalcata della formazione di Alain Conte, capace di superare Cesena e Perugia nella fase a gironi ed eliminare agli ottavi l’Hellas Verona – compagine di Serie A –. Il tutto per chiosare con la splendida esperienza, spalmata su 180 minuti, del doppio confronto con una corazzata come quella dell’AS Roma.

Nell’attuale format, le formazioni della massima serie sono inserite – al pari di quelle del campionato cadetto – già nella fase a gironi: nel raggruppamento della San Marino Academy figurano anche Fiorentina e Como/Riozzese. Proprio dalla trasferta in terra lariana partirà la nuova avventura in Coppa Italia TIM VISION delle Titane.

Leggi Riozzese e riaffiorano dolci ricordi, per chi ha seguito da vicino l’evoluzione del club sammarinese negli ultimissimi anni. A partire dallo spareggio-promozione di Noceto, che valse il primo di due consecutivi salti di categoria in altrettante stagioni. L’anno passato – condiviso in Serie B – un solo confronto, ad Acquaviva, conclusosi con un’inequivocabile vittoria per 3-0 della San Marino Academy.

A segno anche Viola Brambilla, al primo centro sul Titano, ed autrice di una delle reti più belle tra le tante siglate nell’intera stagione dalle Biancoazzurre: “Benché per caratteristiche tecniche non mi trovi troppo spesso in zona gol e dunque il mio bottino realizzativo sia a questo proporzionato, quello siglato l’anno scorso contro la Riozzese è certamente uno dei più belli – se non addirittura il più bello – tra quelli segnati in carriera. In particolare mi capita di ripensare a quella rete in quanto è legata a filo doppio ad un’occasione davvero speciale: per la prima volta da quando mi sono trasferita a San Marino, la prima volta in carriera fuori regione (Viola è nata in Lombardia, ndr), i miei genitori mi sostenevano dagli spalti dello Stadio di Acquaviva. È stata un’emozione fortissima poter dedicare loro quel gol e condividerne la gioia, per questo il ricordo di quel giorno riaffiora spesso ed ogni volta mi dona bellissime sensazioni”.

Per le sue origini lombarde quella con il Como/Riozzese non può essere una partita con le altre. A ciò si aggiunga che in carriera Brambilla ha già militato nel club lariano, del quale conserva ottime impressioni: “Per me si tratta di un ritorno nella mia regione, peraltro per affrontare una squadra (Como, ndr) per la quale ho giocato diversi anni nei quali mi sono sempre trovata bene e sono riuscita anche a togliermi importanti soddisfazioni, qual è stato vincere il campionato di Serie B. Purtroppo l’anno successivo retrocedemmo, ciononostante posso solo parlare in termini positivi del Como, delle giocatrici e dello staff. Sarà decisamente emozionante – assicura Brambilla – tornare a giocare in quel campo, che riporta alla mente ricordi bellissimi”.

Una sfida, quella col Como/Riozzese, che probabilmente arriva nel miglior momento: “È la partita giusta per riprendere il filo, in quanto arriviamo da un mese nel quale abbiamo potuto lavorare per incrementare la nostra preparazione fisica ed atletica, oltre ad affinare nuove situazioni tecnico-tattiche ed aver provato differenti movimenti tanto in fase di possesso palla, quanto di interdizione. Siamo pronte per mettere in pratica tutto ciò su cui abbiamo lavorato già domenica pomeriggio a Como”.

Se per Viola la sfida al Como/Riozzese non può essere una partita qualunque, anche la Coppa Italia TIM VISION per la San Marino Academy conserva un fascino particolare dopo il debutto shock dello scorso anno: “Il percorso che abbiamo fatto in questa competizione l’anno scorso è semplicemente indimenticabile – sottolinea la centrocampista biancoazzurra –, soprattutto il confronto con l’Hellas Verona; così come l’esperienza ai quarti di finale con l’AS Roma che ci ha permesso di assaggiare il livello della Serie A e dato la consapevolezza di poter stare in un campionato di livello apicale. Il girone nel quale siamo sorteggiati è certo duro, speriamo comunque di poter ripetere la medesima impresa della scorsa stagione. Il nostro approccio con la massima divisione – ammette Brambilla – è stato tosto fin dalla prima partita, dove abbiamo compreso ancor più il valore ed il livello espresso in Serie A, nonché la soglia di concentrazione da garantire ogni minuto e per tutte le partite per poter stare a queste latitudini del calcio femminile italiano. Abbiamo dimenticato in fretta la partita di Empoli, facendo tesoro degli errori commessi, tanto che già a partire dalla sfida interna col Milan ed ancor più a Vinovo con la Juventus, si sono visti evidenti progressi, specie nella fase di non possesso. Ma anche dal punto di vista mentale in termini di temperamento, tenacia e spirito di sacrificio fino all’ultimo secondo di gara. Tutti elementi che dobbiamo fare nostri e riproporre in campo già contro il Florentia”.

Tornando alla Coppa Italia, la San Marino Academy renderà visita ad una formazione che – benché militante nel campionato cadetto – rappresenta un avversario di valore assoluto e non certo uno sparring partner: “Conosco tante ragazze che fanno parte del Como/Riozzese e devo dire che quanto dicono gli addetti ai lavori, vale a dire che incroceremo una delle formazioni più attrezzate per il salto di categoria, sia vero – conferma Brambilla -. Nella rosa lariana figurano giocatrici di grande affidabilità e comprovata esperienza, con un passato recente speso in realtà di prima fascia quali Mozzanica e Juventus, tra le altre. Non dovremo assolutamente sottovalutare l’avversario, orientando il nostro pensiero esclusivamente al ritorno alla vittoria che potrà trasformarsi in carburante – sotto forma di carica positiva – per affrontare la settimana che ci porterà al confronto col Florentia. Abbiamo analizzato il Como/Riozzese ed individuato tanto i punti deboli quanto quelli forti delle nostre prossime avversarie, per cui siamo pronte per mettere in pratica le indicazioni del mister”.

Fine settimana che saluterà anche il debutto stagionale della Primavera di Filippo Zaghini: la nuova avventura a livello nazionale dell’Under 19 della San Marino Academy (alla seconda esperienza consecutiva nel campionato di vertice riservato questa fascia di età), riprenderà dallo Stadio di Acquaviva alle ore 15:00, orario del fischio d’inizio dell’incontro con l’Orobica.

FSGC | Ufficio Stampa

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
di Redazione