Indietro
menu
sospiro di sollievo per i locali

Tamponi al Barrumba, tutti negativi. Il GhettoQuarantasea pronto a ripartire

In foto: il Barrumba a Rimini
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 5 ago 2020 14:05 ~ ultimo agg. 6 ago 10:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Possono tirare un sospiro di sollievo i gestori del Barrumba: tutto il personale, infatti, è risultato negativo al coronavirus. Un test che si era reso necessario dopo che nei giorni scorsi una dipendente dell’ospedale, venuta a contatto con un paziente positivo, era stata a cena nello storico locale sul lungomare Murri a Rimini insieme a familiari e amici. La donna aveva poi scoperto di aver contratto il virus e l’Ausl ha subito avviato un’indagine epidemiologica per ricostruire tutti i suoi contatti.

Il racconto della serata trascorsa al Barrumba ha fatto subito scattare a scopo precauzionale il tampone per tutti i dipendenti. Ieri sulla pagina Facebook del locale è apparsa la comunicazione della negatività dell’intero staff: “Con l’arrivo della Notte Rosa siamo felici di comunicarvi che, su invito dell’Ausl, ci siamo resi disponibili ad effettuare tamponi di controllo per tutto lo staff. Il risultato: NEGATIVO per tutti! Sicurezza, professionalità, amore per i nostri clienti ed il nostro lavoro, questo è il BARRUMBA!”.

Diverso il caso del GhettoQuarantasea a Rivabella, dove la scorsa settimana un lavapiatti era risultato positivo al coronavirus e successivamente ricoverato in ospedale. Il titolare, Paolo Gabriele, aveva preso la non facile decisione di chiudere il locale: “Tutto il personale si deve sottoporre a doppio tampone e io non posso fare finta di niente”, aveva spiegato con le lacrime agli occhi. Ieri, però, la buona notizia che i 13 dipendenti entrati a contatto con il collega positivo sono tutti negativi al primo tampone. Il secondo verrà effettuato entro l’11 agosto e se verrà confermata la negatività, potranno tutti tornare a lavoro. “Purtroppo – racconta in un video Gabriele ho 13 persone sane a casa. Anche io, nonostante non fosse necessario, mi sono sottoposto al tampone e sono risultato negativo. Stiamo tutti bene e presto riapriremo”. La data ipotizzata, salvo imprevisti, è il 12 agosto: “A chiunque verrà a trovarci, dalle 20 all’una, sarà offerto da bere. Non vediamo l’ora di tornare alla normalità”, annuncia il titolare.