Indietro
menu
Vittima un imprenditore

In azienda sparisce carnet di assegni: donna denunciata per ricettazione

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 20 ago 2020 15:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una donna di 34 anni è stata denunciata per ricettazione ed uso di atto falso a seguito di indagini da parte dei carabinieri di Novafeltria, scattate dopo la denuncia di un cittadino di Sant’Agata Feltria.

L’uomo era stato contattato dal direttore della propria banca, insospettito dalla richiesta di incasso di un assegno da 4mila euro a sua firma: l’importo era alto rispetto alle operazioni normalmente effettuate dal suo cliente. Di quell’assegno l’uomo ha quindi disconosciuto la firma (detta di traenza in termini bancari).

Nel frattempo si è reso conto che dalla sua azienda era venuto a mancare un carnet di assegni: circostanza che ha fatto presente ai carabinieri presentando la denuncia. I militari, tramite il C.A.I. (Centrale Allarme Interbancaria), hanno recuperato l’assegno sospetto e sono poi risaliti a una 34enne di origini serbe, residente in Valmarecchia, già nota alle forze dell’ordine.

A giugno la donna aveva posto all’incasso su un libretto presso l’ufficio postale di Perticara di Novafeltria proprio un assegno bancario non trasferibile di euro 4.000,00 sul quale era stata falsificata la firma, risultato facente parte di un carnet di assegni asportato al denunciante.

La donna è stata quindi denunciata per ricettazione e uso di atto falso. L’assegno recuperato è stato restituito al proprietario.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione