Indietro
menu
il racconto

Chi arriva dal buio porta la luce. Una bella serata dedicata ad Agevolando

di Silvia Sanchini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 6 ago 2020 10:58 ~ ultimo agg. 10 ago 15:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Chi arriva dal buio, porta la luce” è il verso che Annalisa Teodorani ha dedicato all’associazione Agevolando e che ha dato il titolo alla serata di solidarietà organizzata lo scorso 31 luglio.

Oltre 70 persone si sono ritrovate al Bagno 27 di Rimini per ascoltare gli autori e le autrici che hanno donato le loro parole (in forma poetica o di prosa) sui temi cari all’associazione: resilienza, speranza, futuro.

Un luogo scelto non a caso: la spiaggia è infatti nota a Rimini per l’impegno per l’accessibilità e l’inclusione sociale e quest’anno, tra l’altro, dà lavoro a ben tre ragazzi con autismo.

Dopo il saluto di Lunida Ruli (coordinatrice dei progetti di Agevolando Rimini) e di Stefano Mazzotti (titolare dello stabilimento), ha aperto la serata il giovanissimo esordiente Tommaso Terbojevich, laureato in psicologia e tra i fondatori dell’associazione “Team Bòta”, nata durante il lockdown. A seguire la parola a Laura Borghesi, insegnante di scuola primaria, segnalata al premio Alda Merini e già autrice per Atelier ed Estroverso. Insegnante anche Giorgia Bascucci, che ha portato in scena la musicalità e profondità dei suoi versi, apprezzati da riviste del settore come Lunatica e Hic et Nunc.

Poi Stefano Vitali, che da oltre trent’anni gestisce una casa-famiglia dell’associazione Papa Giovanni XXIII con la moglie Loredana, ha condiviso alcuni brani del suo libro “Vivo per miracolo”, e il suo amore per le albe, simbolo di nuovi inizi.

Ha proseguito Clery Celeste, nonostante la giovane età già direttrice della rivista Atelier e collaboratrice di Pangea.news, vincitrice di numerosi premi e riconoscimenti.

Questa volta in veste di scrittore Alessandro Ramberti, molto conosciuto in città per l’impegno con la sua casa editrice Fara che ha pubblicato importanti opere e autori.

Ha strappato ai presenti tanti sorrisi Tommaso Galvani, vicepresidente di Zoopalco, brillante autore, attore e traduttore. Per concludere i versi di Annalisa Teodorani, amatissima poetessa dialettale, erede della scuola santarcangiolese di grandi come Nino Pedretti, Raffaele Baldini e Tonino Guerra e Lorenza Ghinelli, autrice riminese già finalista al Premio Strega, che ha letto alcuni brani dal suo ultimo, intenso, romanzo: “Tracce del silenzio”, che contiene anche un omaggio ai ragazzi che ha conosciuto nel laboratorio di scrittura che ha condotto per Agevolando.

La serata è stata condotta dalla giornalista Francesca Valente.

Hanno intervallato le parole degli autori alcune testimonianze di ragazzi cresciuti “fuori famiglia”: in particolare Omer che ha raccontato il suo viaggio dall’Iraq all’Italia e l’inizio della sua nuova avventura lavorativa grazie al progetto “Più In. L.A. Ragazzi” di Agevolando e alla collaborazione con l’azienda Sgr Servizi di Rimini e Marko, che ha vissuto sia in comunità che in affido e che desidera ora aiutare anche attraverso l’associazione altri ragazzi e ragazze che vivono la stessa esperienza mostrando grande sensibilità e cuore.

Agevolando ringrazia tutti i presenti e coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa serata.

Il ricavato dell’evento aiuterà a sostenere nuovi progetti e iniziative in favore di tutti i ragazzi e le ragazze cresciuti “fuori famiglia” nella nostra provincia.

Per continuare a seguire le attività dell’associazione è possibile consultare il sito www.agevolando.org (tramite cui ci si può iscrivere anche alla Newsletter) o la pagina Facebook Agevolando Rimini.

È possibile sostenere l’associazione tramite questo link: https://www.agevolando.org/come-aiutarci/dona o acquistando i gagdet a disposizione sul sito di Worth Wearing, comprese le tshirt illustrate per Agevolando dal grande vignettista Mauro Biani: https://worthwearing.org/store/agevolando

Notizie correlate
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini   
di Redazione